Attualità

Mensa in ritardo, accuse al sindaco: “Servono anche controlli sui cibi”

Ragozzino chiede l’intervento di Branco sul servizio ancora fermo

Che fine ha fatto la mensa scolastica? È la domanda che si è posta il consigliere comunale di Forza Italia Carmela Ragozzino, che ha chiesto al sindaco di Capua Luca Branco spiegazioni sul servizio. 

“A quasi un mese dall'inizio delle attività scolastiche - spiega infatti la Ragozzino - ho chiesto al sindaco i tempi ancora necessari per l'apertura della mensa nella scuola dell’infanzia. Ciò aiuterebbe le tante mamme lavoratrici, oltre a consentire ai bambini di svolgere la giornata educativa per intero, ovviamente secondo le esigenze dei più piccoli che possono o meno sentirsi a loro agio tra le mura scolastiche. La risposta è di un'apertura prossima nella settimana a seguire, ci auguriamo che l'amministrazione si attivi in tal senso”.

Altro punto toccato dall’esponente di Forza Italia riguarda i controlli: “Ritengo che sia sempre più necessario controllare cosa i bambini mangeranno, in termini sia di qualità che quantità, pertanto chiederemo ai vari plessi, con l'istituzione dei rappresentati di classe, e laddove possibili i comitati di valutazione creati all'uopo dall'amministrazione di centrodestra di cui ho fatto parte, una relazione bimestrale che ci consenta di valutare l'operato della ditta appaltatrice e intervenire tempestivamente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mensa in ritardo, accuse al sindaco: “Servono anche controlli sui cibi”

CasertaNews è in caricamento