Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità Vairano Patenora

Di Lorenzo e Colantonio vincono la prima Granfondo dell'Alto Casertano

Il portacolori della Rokka Bike ha entusiasmato con una progressione che ha annichilito gli avversari. La tesserata della Murolo Vincenzo Elefante Sl2 ha chiuso la sua prova in 3h40'

Esordio migliore non ci poteva essere per la Granfondo dell’Alto Casertano, la gara disputata a Vairano Patenora e valida quale tappa jolly della Race Cup Mtb Centro Italia. Un successo sia dal punto di vista quantitativo con tanti biker al via provenienti soprattutto dalle tre regioni interessate dalla challenge (Campania, Lazio e Abruzzo), sia come qualità con molti big del movimento a contendersi la vittoria sui 39 km per 1.380 metri di dislivello del percorso.

A spuntarla è stato Pasquale Di Lorenzo (Rokka Bike), autore di una prova maiuscola con una fuga che progressivamente gli ha fatto guadagnare un vantaggio notevole sugli inseguitori. 1h56’38” il suo tempo finale con 2’01” di vantaggio su Pasquale Sirica (Barracuda Bike Cycling Team) e 2’34” su Mirko Zanni (Croccanti Racing Team, la società organizzatrice), Questi sono stati gli unici a coprire il tracciato in meno di 2 ore. Quarta piazza per Vincenzo Della Rocca, anche lui targato Croccanti Racing Team a 5’03”, quinto Mauro Coppola (Murolo Vincenzo Elefante Sl2) a 6’38”.

Ilaria Colantonio, tesserata per la Murolo Vincenzo Elefante Sl2, è la prima donna a iscrivere il suo nome nell’albo d’oro dell’evento, in 3h40’00”, alle sue spalle ha chiuso Mariateresa Miranda (Asd Vesuviani) in 5h24’00”.

Il podio della gara femminile

La manifestazione, svolta sotto l’egida del Csi, ha goduto della partecipazione di tantissimi volontari che hanno presidiato il percorso e gestito tutti i servizi. Tanti gli apprezzamenti arrivati agli organizzatori uniti all’invito a insistere per fare della corsa un appuntamento da non perdere nel panorama campano e non solo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Lorenzo e Colantonio vincono la prima Granfondo dell'Alto Casertano
CasertaNews è in caricamento