Attualità

Cangiano convocato dal presidente della Camera dopo la maxi rissa in aula

L'Ufficio di Presidenza sospende i deputati coinvolti nel parapiglia sfociato nell'aggressione all'esponente del M5S Donno

C'è anche il deputato casertano Gimmi Cangiano tra i 12 esponenti della Camera coinvolti nella maxi rissa e convocati dall'Ufficio di Presidenza, guidato da Lorenzo Fontana.

Sono stati visionati i filmati relativi al parapiglia scoppiato ieri (12 giugno) in Aula quando il deputato del Movimento 5 Stelle, Leonardo Donno, si è avvicinato con una bandiera italiana al ministro Calderoli mentre era in corso l'esame del disegno di legge sull'autonomia differenziata. Oltre agli addetti sono intervenuti anche numerosi parlamentari, alcuni dei quali, secondo quanto dichiarato da Donno, lo hanno più volte colpito fino a farlo cadere quando è stato violentemente colpito allo sterno.

Nell'Ufficio di Presidenza convocati i leghisti Igor Iezzi, Stefano Candiani e Domenico Fugiuele, gli esponenti di Fratelli d'Italia Gimmi Cangiano, Federico Mollicone ed Enzo Amich, e i deputati del Partito democratico Arturo Scotto, Andrea Gnassi, Claudio Michele Stefanazzi, Enzo Amendola e Nicola Stumpo. Tutti hanno partecipato alla rissa, anche se ovviamente solo alcuni hanno aggredito Donno.

Quest'ultimo, per il suo gesto - comunque pacifico - rivolto al ministro Calderoli, era stato espulso dal presidente Fontana. L'intervento dei commessi sembrava aver chiuso la vicenda ma a quel punto sono scesi dai banchi i parlamentari. Tra i più esagitati, dai filmati che sono stati resi noti sul web, il leghista Iezzi, che più volte avrebbe cercato di colpire in testa Donno. Quest'ultimo, anche se le immagini non chiariscono, sarebbe stato colpito allo sterno e a quel punto è crollato a terra. E' stato poi soccorso dai paramedici che l'hanno portato fuori dall'Aula in sedia a rotelle.

Dopo le audizioni, il presidente della Camera ha disposto 15 giorni di "censura con interdizione di partecipare ai lavori parlamentari" all'onorevole Iezzi (Lega); 7 giorni agli onorevoli, Amich (FDI), Cangiano (FDI), Furgiuele (LEGA), Mollicone (FDI) e Stumpo (PD); 4 giorni all'onorevole Donno (M5S); 3 giorni agli onorevoli Amendola (PD) e Candiani (LEGA); 2 giorni agli onorevoli Scotto (PD) e Stefanazzi PD). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cangiano convocato dal presidente della Camera dopo la maxi rissa in aula
CasertaNews è in caricamento