menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Risarcimento triplicato dopo la 'rivalutazione': mazzata per il Comune

Il nuovo debito fuori bilancio che dovrà essere riconosciuto e liquidato

Un risarcimento di 93mila euro circa che si trasforma in un debito fuori bilancio di oltre 300mila euro. E’ la nuova mazzata per le casse del Comune di Marcianise che arriva dalla deliberazione del commissario ad acta che sta gestendo la liquidazione della sentenza, già emessa e poi rivalutata, a favore della società Fin.Im.M srl. Quest’ultima aveva presentato ricorso contro il Comune e la società Interporto Sud Europa per l’occupazione dei propri terreni. Dopo una prima sentenza al risarcimento di circa 93mila euro, la società proprietaria dei terreni chiede la rivalutazione in particolare per quelli in zona F4, dove fino al dicembre 2012 vi era l’inedificabilità assoluta e che successivamente viene modificata. Per questo motivo vengono presentate nuove istanze al Tar ed al Consiglio di Stato: il lungo iter giudiziario si è concluso di fatto oggi quando il commissario ad acta ha messo nero su bianco la nuova cifra da ‘rimborsare’ che è di tre volte maggiore rispetto a quella che era stata stabilita negli anni addietro, passando appunto da poco meno di 100mila euro a 303mila euro circa. Che, adesso, dovrà essere portato in consiglio comunale per essere 'riconosciuti' col voto in aula e poi liquidato alla società.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento