menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amianto negli edifici pubblici, solo un comune casertano tra i 100 finanziati dal Ministero

Il decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Il ministro Costa: “E’ una grande opportunità”

C’è solo il Comune di Maddaloni tra gli oltre 100 Enti che si sono visti approvare i progetti per il finanziamento degli interventi di rimozione dell’amianto dagli edifici pubblici. Il Ministero dell’Ambiente ha messo a disposizione circa 870 mila euro per 140 interventi in oltre 100 comuni, destinati agli edifici pubblici nei quali debbono essere svolti interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto e del cemento-amianto presente in coperture e manufatti.

Al Comune di Maddaloni arriveranno 2.461 euro, con il progetto interamente finanziato. Ammessi con riserva invece i quattro progetti presentati dal Comune di Caserta per un valore complessivo di circa 3mila euro.

"Questi finanziamenti – ha spiegato il ministro dell'Ambiente Sergio Costa – sono una grande opportunità per liberare dall'amianto tante strutture pubbliche disseminate su tutto il territorio nazionale e insieme per dare stimolo al sistema delle imprese che opera in questo settore. La lotta contro l'amianto è ancora lunga e c’è ancora tanto lavoro da fare. Il nostro impegno finora è stato profuso nel velocizzare il trasferimento delle risorse, l’aumento della progettualità, la trasparenza su un problema spesso invisibile e dunque ancor più pericoloso per le persone. Per questo, questi interventi sono estremamente necessari proprio perché risolvono criticità presenti in quegli edifici più sensibili come le scuole o dove sono presenti situazioni particolarmente a rischio come l’amianto friabile".

Questa tranche di finanziamenti riguarda la seconda annualità delle richieste ammesse al contributo per le quali costituisce titolo preferenziale la collocazione in un raggio non superiore a 100 metri da asili, scuole, parchi giochi, strutture di accoglienza, ospedali e impianti sportivi. Altri criteri sono la presenza di un progetto definitivo/ cantierabile attuabile in 12 mesi, l’esistenza di una segnalazione da parte degli enti di controllo sanitario o di tutela ambientale sulla presenza di amianto, la collocazione in un sito d’interesse Nazionale o la presenza nella mappatura dell’amianto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento