Attualità

Protezione civile, fino a 30 euro al giorno ai volontari impiegati nell'emergenza Covid

Il consigliere regionale Zannini: "Prevista anche la copertura assicurativa integrata"

“Finalmente si dà dignità alla protezione civile che sarà stabilmente impiegata nelle attività connesse al contrasto del Covid al fianco dei sindaci e delle autorità sanitarie del territorio”. Lo annuncia il consigliere regionale casertano Giovanni Zannini parlando del rimborso da 30 euro giornalieri per i volontari.

“Il supporto che il Volontariato di Protezione Civile potrà assicurare alle ASL e Aziende nei Centri Vaccinali, oltre che alla logistica ed alle attività organizzative e di segreteria - spiega il presidente della Commissione Ambiente della Regione Campania - consiste in particolare in regolazione flussi e distanze di sicurezza dell’utenza in ingresso ed in uscita; accompagnamento dei disabili, categorie fragili o persone anziane lungo i percorsi vaccinali; distribuzione della modulistica del consenso informato ai cittadini da sottoporre a vaccinazione; quant’altro rientrante nelle attività di informazione ed assistenza alla popolazione, propria del volontariato di protezione civile”.

Sulla base di queste indicazioni, saranno rimborsate le spese di viaggio (carburante e pedaggio autostradale nonchè le spese per spostamento con mezzi pubblici);  le spese per la consumazione dei pasti nel limite massimo di 15 euro per pasto con un limite massimo di 30 euro giornalieri per volontario. Sarà, inoltre, garantita la copertura assicurativa integrata dei volontari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione civile, fino a 30 euro al giorno ai volontari impiegati nell'emergenza Covid

CasertaNews è in caricamento