rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità Capua

Rifiuti "persi", l'idea del candidato dei 5 Stelle

Guarino chiede la gestione comunale della raccolta dei cartoni dei supermercati

Far disdire ai proprietari dei supermercati i contratti per la raccolta dei cartoni e far svolgere il servizio al Comune garantendo, al tempo stesso, le medesime tariffe dei privati. Questa l'idea di Giovanni Guarino, il sindacalista candidato al consiglio comunale di Capua con il Movimento 5 Stelle.

"Tutti noi - spiega Guarino - recandoci presso i supermercati a fare la spesa, osserviamo quei grossi cassoni installati nei piazzali adiacenti alle strutture, non tutti però sanno che fine facciano quei cartoni raccolti e a chi ne trae dei benefici. Purtroppo, in conseguenza alla mancata raccolta dei cartoni su tutto il territorio, causata dalla carenza di attrezzature messe a disposizione dall’azienda per la raccolta dei cartoni, diversi commercianti sono stati costretti ad organizzarsi autonomamente, affidando ad altre società private il ritiro dei cartoni prodotti dal proprio supermercato. I commercianti non hanno alcuna responsabilità, che sia chiaro, ma questo stato di cose, però, sta determinando la perdita di materiale prezioso per il nostro Comune, poiché i cartoni, che ricordiamo sono rifiuti prodotti sul nostro territorio, verranno esclusi dai proventi che saranno riconosciuti dai consorzi di filiera al Comune di Capua, per cui, rappresentano una grave perdita in termini economici, in breve soldi persi dall’Ente.

Insomma, il Comune potrebbe guadagnarci, e quei soldi potrebbero essere reinvestiti nel ciclo della raccolta differenziata, invece di regalare introiti ad altri soggetti privati. Pertanto, la prima cosa da fare sarà quella di incontrare i commercianti che gestiscono questi supermercati e convincerli a disdire o non rinnovare il contratto con queste società private, garantendo agli stessi un servizio di raccolta cartoni equiparato alla tariffa pagata. L’azione di compiere dei piccoli passi, con costanza e determinazione, è sinonimo di concretezza, ed è connesso all’obbiettivo primario, che è parte integrante del nostro programma, ovvero attuare il percorso “Strategia Rifiuti Zero”. La crucialità del problema rifiuti è anche culturale poiché manca una corretta informazione, più che denunciare o presentare esposti, riteniamo che sia necessario concentrarsi su una adeguata campagna di sensibilizzazione, appunto per questo la gestione rifiuti sarà un tema centrale anche nella nostra campagna elettorale, promuovere la “regola delle 3 erre” si riferisce a tre comportamenti essenziali per vivere una vita più ecosostenibile ed ecoresponsabile: riutilizzare, ridurre e riciclare. Il cambiamento passa anche da piccoli gesti dal grande significato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti "persi", l'idea del candidato dei 5 Stelle

CasertaNews è in caricamento