Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità Cancello ed Arnone

Da fanalino di coda a comune riciclone, superato il 77% di differenziata

L'assessore Ambrosca: "Premiato il grande senso civico dei cittadini di Cancello ed Arnone"

Oltre il 77% di raccolta differenziata a Cancello ed Arnone. Una cifra che pone il comune tra i più virtuosi dell'intera provincia di Caserta, almeno secondo l'osservatorio regionale sulla gestione dei rifiuti in Campania che ha reso noti i dati per ogni singolo Ente relativi al 2019.

"Siamo molto soddisfatti dei dati ufficiali pubblicati dalla Regione Campania relativi alla percentuale della raccolta differenziata - commenta l'assessore all’ambiente Gaetano Ambrosca - È un risultato che premia innanzitutto il grande senso civico dei cittadini i quali, sin da subito, si sono uniformati e adattati al nuovo modello di raccolta. Finalmente siamo ben lontani dai dati del 2018 in cui eravamo fanalino di coda di tutta la regione. Sebbene il dato sia lusinghiero, ad oggi, non si è potuto intervenire ad una diminuzione della Tari a causa, principalmente, degli aumenti esponenziali del costo di smaltimento della frazione umida che, per alcuni periodi del 2019, è arrivato a toccare addirittura la cifra di 275 euro a tonnellata. Tali aumenti dei costi di smaltimento avrebbero giustificato un aumento della tariffa che, invece, per il 2020 è rimasta immutata. Siamo ben consapevoli che molto bisogna ancora fare. Residuano delle criticità che vanno affrontate con fermezza. Per tale ragione mi preme ringraziare la Polizia Municipale da sempre attenta a vigilare sul tutto il territorio per garantire un corretto conferimento e tutti gli operatori della ditta Teknoservice".

Per quanto riguarda le utenze non domestiche, invece, con apposita delibera di giunta, l’Esecutivo ha introdotto una riduzione del 25% della quota variabile della tariffa TARI rivolta a tutte quelle attività che sono state sospese per effetto dei provvedimenti governativi assunti per l’emergenza sanitaria Covid 19. È possibile presentare apposita istanza compilando il modello pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente nella sezione homepage. La dichiarazione dovrà essere presentata entro il 31 dicembre 2020 a mezzo PEC all’indirizzo protocollo.cancelloarnone@asmepec.it o a mezzo mail all’indirizzo ragioneria.cancello@libero.it. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da fanalino di coda a comune riciclone, superato il 77% di differenziata

CasertaNews è in caricamento