Strade come discariche, si rischia un nuovo 'disastro ambentale' | LE FOTO

A Marcianise si continua a combattere contro gli sversamenti abusivi dopo il rogo alla Lea

Una delle discariche abusive a bordo strada

Una strada trasformata in discarica abusiva a cielo aperto, con metri di rifiuti accumulati nei mesi ai lati della carreggiata senza alcun intervento delle istituzioni. Si mostra così in questi giorni il prolungamento di via Peschiera, in località Airola a Marcianise, dove soltanto due giorni fa si è rischiato il disastro ambientale per il rogo che ha bruciato una grande quantità di rifiuti stoccati nel deposito sotto sequestro della Lea in zona Asi.

E proprio l’incendio di venerdì dovrebbe tenere alta l’attenzione sulla questione rifiuti: se qualcuno decidesse infatti di dare fuoco alle cataste di immondizia accumulate a bordo strada ad Airola vi sarebbe l’ennesimo grave danno ambientale. In un momento come questo diventa quindi fondamentale non solo denunciare gli sversamenti illegali, ma anche un ‘ritorno’ dell’educazione civica per impedire sfregi all’intera comunità di Marcianise.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento