menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Antonio Mirra

Il sindaco Antonio Mirra

L'amministrazione tende la mano ai commercianti: Tari ridotta del 25%

Prevista anche la proroga della prima rata dell'Imu al 30 settembre. Esonero dal pagamento della Tosap per 8 mesi

Altro importante passo nella direzione delle attività di Santa Maria Capua Vetere: dopo la riduzione della Tari, approvata all’unanimità nell’ultimo consiglio comunale, la giunta guidata dal sindaco Antonio Mirra con ulteriore delibera a corredo del bilancio di previsione 2020/22, relativa alle agevolazioni rispetto alla Tosap, ha chiuso il cerchio delle misure a sostegno degli operatori commerciali che hanno particolarmente sofferto l’emergenza sanitaria da coronavirus. Si tratta di un percorso che si inserisce nell’ambito di tutti quegli interventi adottati dall’amministrazione Mirra volti ad alleggerire chiunque abbia avuto difficoltà causate dall’emergenza Covid.

Rispetto alla Tari è stata prevista una riduzione del 25% della quota variabile della tariffa che, però, non verrà scaricata sulla altre utenze domestiche o non domestiche ma troverà copertura nel bilancio comunale; per quanto riguarda l’Imu, nei casi indicati dalla relativa delibera della giunta Mirra, è stata prevista una proroga della prima rata al 30 settembre; circa la Tosap, invece, l’amministrazione comunale, attraverso scelte condivise tra gli assessori Gabriella Gatto, Paolo De Riso e i consiglieri della competente commissione consiliare, è riuscita ad andare oltre le agevolazioni già previste dal Governo con il decreto Rilancio. In particolare, le misure del Governo centrale prevedono l’esonero della Tosap per i due mesi di aprile e maggio, mentre la delibera della giunta Mirra prevede un’estensione per tutte le attività, comprese quelle che operano nell’area mercatale, anche per il mese di marzo ed un ulteriore esonero, per i mesi che vanno da giugno ad ottobre, per tutte quelle attività che siano in regola con i pagamenti alla data del 31 dicembre 2019 o che, entro un mese dalla pubblicazione della delibera, sottoscrivano una rateizzazione del debito accertato.

“Già mentre affrontavamo l’emergenza sanitaria eravamo concentrati sulle misure da adottare per fronteggiare l’ulteriore emergenza economica, quale naturale conseguenza del lockdown, che avrebbe colpito in particolare diverse attività commerciali. In tale ottica - ha dichiarato il sindaco Antonio Mirra - abbiamo operato, in sinergia con i competenti uffici e commissioni consiliari, per far avvertire, in maniera concreta, il sostegno dell’Istituzione cittadini a tutti i commercianti sammaritani. Siamo partiti con la campagna di sensibilizzazione “Io spendo in città” fin dai primi giorni delle riaperture, abbiamo proseguito il percorso attraverso l’adozione di quelle misure, quali la Tari, l’Imu e adesso la Tosap, che mirano ad alleggerire la fase di ripartenza per tutte le attività presenti sul nostro territorio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento