menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fa ricorso contro le nuove assunzioni dei vigili ma perde

Non supera il concorso e viene 'respinto' dai giudici del Tar

Non supera la prima prova del concorso pubblico, indetto dal Comune di Santa Maria Capua Vetere, per l’assunzione di 8 agenti di polizia municipale e fa ricorso al Tar chiedendo l’annullamento della graduatoria definitiva ma viene ‘rigettata’ la sua richiesta visto che “non ci sono vizi di illegittimità”.

Nella sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale della Campania viene riportato che “il ricorrente è stato escluso dal concorso” e quindi “non è stato collocato nella graduatoria finale di merito” avendo riportato alla prima prova scritta il punteggio di 9,2/30, inferiore al minimo di 21/30
previsto per accedere alla seconda prova scritta. Il ricorrente ha lamentato la mancata applicazione in suo favore della riserva di posti spettante a chi abbia prestato servizio quale militare volontario delle Forze Armate e sia stato congedato senza demerito al termine della ferma o rafferma. Ma secondo il giudice del Tar la richiesta è “priva di fondamento visto che per poter usufruire della riserva dei posti, è necessario che l’interessato abbia superato tutte le prove e sia pertanto collocato nella graduatoria degli idonei”.

Quindi per il Tar “l’operato dell’amministrazione di Santa Maria Capua Vetere è esente da vizi di legittimità, non rilevando peraltro che nella graduatoria finale non è inserito alcun riservista, in quanto tale circostanza è solo eventuale, dipendendo dal numero di domande presentate dai potenziali soggetti interessati e dal risultato delle prove conseguito dagli stessi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento