Tavolini e sedie pericolosi, ‘guerra’ tra Comune e locale della Movida

Ricorso al Tar di una vineria contro il 'no' all'autorizzazione

Si sposta al Tar della Campania la ‘guerra’ in atto tra il Comune di Aversa ed una nota vineria di via Seggio, cuore della Movida normanna. Una battaglia legale per vedersi riconosciuta la possibilità di esporre all’esterno del locale tavolini e sedie per i propri clienti. 

Una vicenda nata nel 2016 quando l’Ente, col presupposto che la vineria fosse collocata in un’area di intenso traffico pedonale in orario serale e notturno, e con i numerosi episodi di turbativa dell’ordine pubblico per risse tra i giovani che frequentano la Movida, rigettò la richiesta ritenendo che tavoli e sedie potessero potenzialmente essere utilizzati come strumento di aggressione.

Il progetto venne quindi ripresentato più volte, anche modificato prendendo atto dei rilievi formulati dal Comune, ma con l’autorizzazione sempre negata. Proprio su questo punto si fonda il ricorso al Tar: secondo i legali del proprietario, l’Ente “in maniera illegittima non ha effettuato alcuna istruttoria sul progetto presentato, nella consapevolezza errata che si trattasse della stessa proposta formulata con l’originaria richiesta”.

Ora a dirimere la vicenda sarà il collegio dei giudici del Tar: il Comune ha dato mandato all’avvocato Giuseppe Nerone per la difesa dell’Ente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Sequestrati 200 kg di prodotti in un bar-pasticceria

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Sacerdote litiga coi fedeli e abbandona la messa

Torna su
CasertaNews è in caricamento