Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità Aversa

Le denunce dopo il caos e le polemiche: chiesto risarcimento al Comune

C’è chi si muove legalmente e decide di andare in tribunale dopo lo stop al lavoro per quasi due anni

Quasi due anni senza lavorare a causa delle pessime condizioni in cui versava il mercato ortofrutticolo di Aversa, chiuso dopo un sopralluogo dei carabinieri del Nas e dell’Asl di Caserta. Poi, una volta che tutti i lavori sono stati completati, tanti operatori commerciali sono rimasti fuori in quanto “debitori” nei confronti del Comune dei canoni non versati per le concessioni.

Una situazione che ha provocato naturalmente ulteriori tensioni e che ha spinto anche ad avviare azioni legali nei confronti dell’amministrazione comunale. Come emerge dalla delibera numero 256 approvata oggi dalla giunta presieduta da Alfonso Golia che ha incaricato l’avvocato Giuseppe Nerone per seguire la causa intentata dalla società "Ortofrutticoli Palmieri srl" di Alfonso Palmieri, rappresentata dagli avvocati Maria Capasso e Michelangelo Privitera.

La società ha presentato ricorso contro il Comune di Aversa, innanzi al Tar Campania, per l'annullamento di una decina di atti relativi alla gestione del mercato ortofrutticolo, al suo regolamento ed anche gli aumenti dei “corrispettivi di concessione” avanzando una richiesta di risarcimento danni “arrecati ai ricorrenti in ragione del danno emergente, del pregiudizio commisurato al mancato incasso, al danno all'immagine, all'avviamento, all'alterazione del corretto confronto concorrenziale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le denunce dopo il caos e le polemiche: chiesto risarcimento al Comune

CasertaNews è in caricamento