Attualità Aversa

Il consigliere comunale perde il ricorso per la nomina di responsabile di Ginecologia

Forleo aveva impugnato la scelta della Martinelli, che però resta al suo posto

La dottoressa Martinelli resta responsabile del reparto di Ginecologia ed Ostetricia dell’ospedale Moscati di Averesa. E’ quanto ha deciso il giudice Bottino del tribunale di Napoli Nord (sezione Lavoro) con la sentenza numero 3642 del 2021 con la quale ha respinto il ricorso presentato da Francesco Forleo, attuale consigliere comunale dei Moderati ad Aversa (dopo essere stato eletto nella lista del Partito democratico).

La nomina a responsabile della U.O.C. di Ginecologia ed Ostetricia del presidio ospedaliero di Aversa, dunque, resta assegnata alla dottoressa Martinelli, che l’aveva ottenuta in seguito ad una valutazione basata sui curricula e sull’esperienza professionale acquisita. Tale valutazione era stata poi recepita con apposita deliberazione aziendale.

Forleo, con ripetute azioni giudiziarie, aveva cercato di sostenere che tale nomina fosse illegittima, in quanto, ad avere più competenze e più esperienza fosse lui e, ciò, nonostante, si fosse collocato terzo in graduatoria alle spalle della dottoressa Martinelli e del dottor Rapicano.

Il Tribunale di Napoli Nord (Sezione Lavoro), nel richiamare gli orientamenti della Cassazione, ha evidenziato infondate le argomentazioni del consigliere comunale, il quale, nel proporre il ricorso, ha invocato e chiesto giudizialmente più che l’accertamento di un suo eventuale diritto soggettivo che, invece, è stato considerato dal giudice, al massimo, “un interesse legittimo di diritto privato”.

Si pone fine ad una vicenda che aveva creato tensioni all’interno della struttura ospedaliera e, che, aveva già portato il consigliere comunale Forleo ad essere anche  sospeso per 15 giorni dall’Ospedale di Aversa.

Contattato telefonicamente l’avvocato Paolo Galluccio, che ha curato la difesa della dottoressa Martinelli, ha dichiarato: “Non mi permetto di esprimere considerazioni sulle capacità professionali dei singoli, ma, certamente, in diritto, posso affermare, cosa confermata anche dall’adito Giudicante, che la questione afferente il conferimento degli incarichi provvisori di direzione di struttura complessa soggiace a disposizioni normative, legislative, regolamentari e contrattuali che sono completamente in antitesi con quelle invocate dal dottor Forleo. Ed è proprio alla luce della normativa vigente che la dottoressa Martinelli non poteva che essere e rimanere responsabile della U.O.C. di Ginecologia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consigliere comunale perde il ricorso per la nomina di responsabile di Ginecologia

CasertaNews è in caricamento