Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Riconversione del Melorio, l'Asl fissa la scadenza

Il presidio ospedaliero riprenderà alle attività ordinarie entro la terza settimana di luglio

Il Melorio di Santa Maria Capua Vetere riaprirà all'attività ordinaria entro la terza settimana di luglio. Lo annuncia l'Asl di Caserta in una nota nella quale viene fissata la 'dead line' per la ripresa del presidio ospedaliero sammaritano. 

Mancano circa due settimane dunque per la riconversione, dopo che il plesso sanitario - che serve una popolazione di circa 70mila utenti residenti tra i Comuni dell'Appia - era stato trasformato in Covid Hospital per fronteggiare l'emergenza posti letto. 

Dopo la chiusura del presidio Covid, però, il ritardo della riconversione aveva scatenato le polemiche, con il Gruppo "Alleanza per la città", capitanato da Raffaele Aveta, che aveva organizzato un presidio all'esterno del Melorio invocando la riapertura e la convocazione di un consiglio comunale 'aperto' per discutere della questione. Ora l'annuncio dell'Asl che si spera metta la parola fine ad una querelle che va avanti dall'inizio di questa caldissima estate elettorale. 

Intanto associazioni e i gruppi politici che si riconoscono nel progetto “Alleanza per la città”, guidato da Raffaele Aveta, continuano a tenere alta l'attenzione sulla questione della riconversione dell'ospedale Melorio. "Continueremo a vigilare sulla questione dell'ospedale Melorio e sulla riattivazione del pronto soccorso- ha dichiarato Raffaele Aveta- Grazie alle nostre iniziative di protesta non è diminuita l'attenzione mediatica sulla problematica del Melorio. Continueremo a portare avanti la nostra battaglia, dal forte senso civico e di appartenenza alla comunità, per garantire ai cittadini il diritto alla salute".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riconversione del Melorio, l'Asl fissa la scadenza

CasertaNews è in caricamento