menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cimitero di Sant'Arpino

Il cimitero di Sant'Arpino

Il sindaco riapre il cimitero ma pone le condizioni. “Multe fino a 3mila euro”

Per il primo cittadino “la chiusura potrebbe portare al deterioramento di fiori e piante”

"La chiusura del cimitero comunale può comportare uno stato di degrado, all'interno dello stesso, determinato dal deterioramento dei fiori e delle piante deposte a suffragio dei propri cari, il che comporta la necessità di consentire l'accesso, anche allo scopo di provvedere alla pulizia ed alla manutenzione ordinaria dei loculi e delle cappelle, razionalizzando l’ingresso onde evitare ogni forma di assembramento, sempre nel rigoroso rispetto delle misure di protezione individuale, della distanza interpersonale di un metro tra le persone che vi accedono ed evitando ogni forma di assembramento". E' questa la motivazione che ha spinto il sindaco di Sant'Arpino, Giuseppe Dell'Aversana, a riaprire il cimitero comunale dal lunedì al venerdì. L’accesso sarà naturalmente razionalizzato all’ingresso, dove sarà consentita l’entrata contemporanea ad un numero massimo di 30 persone. Ai cittadini impossibilitati alla mobilità autonoma, è consentito l’accesso con un accompagnatore. L’accesso è consentito esclusivamente ai cittadini dotati di dispositivi di sicurezza.

Ma il sindaco avvisa che "qualora venissero meno le condizioni di sicurezza a causa di un notevole afflusso di persone, di una immotivata permanenza all'interno dell'area cimiteriale o di un mancato generale rispetto delle norme sul distanziamento sociale, la Polizia Municipale provvederà alla chiusura temporanea del cimitero fino al ripristino delle condizioni di sicurezza suddette. In caso di perduranti criticità il cimitero sarà chiuso". E potrebbero scattare multe da 400 fino a 3mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento