rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Attualità Santa Maria a Vico

Lavori al palazzetto, revocato l'affidamento. Azienda trascina l'Ente in tribunale

Il Comune dovrà difendersi dinanzi al giudice di Santa Maria Capua Vetere

Il Comune di Santa Maria a Vico trascinato in tribunale dalla Biemmedil, la ditta aggiudicataria dei lavori di costruzione del palasport che si è vista revocare l'affidamento. Con delibera del 17 maggio scorso, la giunta comunale ha autorizzato il sindaco Andrea Pirozzi a resistere nel giudizio promosso innanzi al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere dalla società che ha chiesto di "accertare e dichiarare l'illiceità della risoluzione contrattuale, disposta a dicembre 2021, con conseguente condanna dell'ente al risarcimento del danno derivante dalla perdita subita e dal mancato conseguimento dell'utile di impresa".

Le opere erano state aggiudicate nel giugno del 2019 alla ditta Biemmedil srl, con sede a Sperlonga, che aveva offerto un ribasso sulla base d'asta superiore al 36%. Ad agosto dello stesso anno la società ha ricevuto l'anticipazione contrattuale del 20% il contratto pari a circa 58mila euro. I lavori, però. hanno proceduto con costante richiesta ritardo rispetto a quanto stabilito dal contratto, secondo quanto legge nell'atto firmate dal funzionario comunale Valentino Ferrara e poi recepito dalla giunta.

Tanto è vero che il Comune ha avviato il procedimento di risoluzione del contratto per grave ritardo, poi sospeso. Inoltre, l'impresa appaltatrice ha installato "elementi strutturali non accettati e senza il controllo preventivo ed in corso d'opera. In un incontro fra le parti tenuto a ottobre 2021, l'azienda ha abbandonato il tavolo, rifiutandosi di smontare gli elementi installati. Il Comune ha quindi dichiarato risolto il contratto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori al palazzetto, revocato l'affidamento. Azienda trascina l'Ente in tribunale

CasertaNews è in caricamento