rotate-mobile
Attualità Marcianise

Rogo alla Lea, l'area dell'incendio non è più "off-limits"

Il sindaco Velardi revoca l'ordinanza di chiusura delle strade e di blocco dell'attività per 8 aziende

È durata sei giorni l’ordinanza del sindaco di Marcianise Antonello Velardi con la quale veniva interdetto l’accesso alle strade nell’area della zona Asi attorno allo stabilimento della Lea, andato a fuoco in un incendio venerdì 26 ottobre. Il primo cittadino ha firmato questa mattina il provvedimento che revoca il divieto di accesso e anche lo stop alle attività industriali di otto aziende che operano nella zona.

 Una scelta basata sulle comunicazioni arrivate da Asl e Arpac in merito ai dati sull’inquinamento nell’area del rogo, ritenuti non pericolosi. In zona comunque, come denunciano i residenti, è ancora forte la puzza di bruciato. Nella scelta di revocare l’ordinanza ha pesato anche la necessità di consentire alle aziende costrette alla chiusura di riprendere l’attività.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rogo alla Lea, l'area dell'incendio non è più "off-limits"

CasertaNews è in caricamento