Stralciati i fondi per il contenzioso per 'ripianare' il bilancio

Dubbi dei revisori che chiedono un chiarimento al dirigente dell'Ufficio Legale. Le delibere dovranno essere votate nel prossimo consiglio comunale

L'assessore alle Finanze Federico Pica

Si terrà giovedì prossimo alle ore 15,30 quello che dovrebbe essere l'ultimo consiglio comunale di Caserta prima della pausa estiva.

Il presidente del consiglio comunale Michele De Florio ha convocato l'adunanza per approvare le variazioni di bilancio sulla gestione provvisoria di esercizio 2019 (oltre 3 milioni di euro) ed un'altra per la realizzazione del payground al Parco degli Aranci che saranno presentate dall'assessore alle Finanze Federico Pica.

All'ordine del giorno ci saranno, inoltre, il progetto 'Home care premium 2017' (progetto Vita Indipendente), le mozioni sul Pon Inclusione (Mario Russo), sulla Direttiva Bolkestein (Norma Naim), sulla corsia preferenziale in via Amalfi (Francesco Apperti), sull'installazione dei contenitori di pile esauste (Naim), sul divieto di commercializzazione ed uso di contenitori e stoviglie monouso non biodegradabili (Apperti), il rispristino del senso di marcia in via Daniele (Stefano Mariano) e l'adeguamento dei compensi dei revisori dei conti.

Proprio quest'ultimi hanno però espresso qualche dubbio sulla delibera relativa alla variazione di bilancio pluriennale, soprattutto nella parte in cui l'Ente, per "riparare" a maggiori spese previste per circa 1,5 milioni di euro e minori entrate per 2,2 milioni di euro va a tagliare il capitolo di spesa relativo al rischio contenziosi.

Scrivono i revisori nel parere: "In relazione alla diminuzione di spesa relativa al capitolo 2150 il collegio rappresenta che lo stesso fu incrementato per far fronte al rischio derivante dal contenzioso pendente nei confronti del Comune e che la riduzione viene proposta senza valutare la congruità del residuo stanziamento rispetto al contenzioso maturato nel biennio 2018/2019. Conseguentemente risulta necessario acquisire un parere di congruità dello stanziamento residuale rispetto al contenzioso attualmente pendente da parte del dirigente dell'Ufficio legale". Tantè che i revisori, pur dando il parere positivo alla variazione di bilancio, lo ritengono "subordinato all'acquisizione del parere sulla posibità congruità dello stanziamento".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento