Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità Pietravairano

Cena 'affollata' a Capodanno, il sindaco conferma il responsabile del Coc dopo le polemiche

Di Robbio: "Nomina fiduciaria". L'opposizione: "Violata la legge, deve essere rimosso"

Aldo Zarone resta al suo posto quale responsabile del Centro Operativo Comunale. E’ la risposta che il sindaco di Pietravairano Marianna Di Robbio ha inviato ai consiglieri di minoranza che avevano chiesto la rimozione dall’incarico dopo che il vice sindaco, nella notte della vigilia di Capodanno, aveva postato sui social una foto che lo ritraeva in compagnia di tante persone a cena, “troppe” considerando i Dpcm del premier Conte in vigore all’epoca. “Essendo la nomina strettamente fiduciaria - ha scritto il sindaco Di Robbio - ritengo che non sussistano motivi per revocare tale incarico”.

Parole che, però, non bastano a sopire la polemica. “La ‘non risposta’ del sindaco sta a significare che chi gode di una fiducia stretta può violare la legge e le regole? La prima autorità sanitaria può esprimersi in questo modo? Basta conquistare la fiducia della sindaca e poter violare "regolarmente" la legge?” Si nelle in una nota del gruppo ‘Il Paese Domani’ guidato da Adriano Del Sesto. “Il nostro gruppo ribadisce quanto presentato nell'esposto, ovvero il rispetto delle regole in materia di Coronavirus e dei vari DPCM in vigore; vale come esempio da dare alla popolazione, vale soprattutto per la salute, dei nostri cari e della comunità. Pertanto, il gruppo Il Paese Domani rinnova la richiesta, al primo cittadino, dell'immediata revoca dall'incarico di Responsabile del Centro Operativo Comunale del vicesindaco Aldo Zarone”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cena 'affollata' a Capodanno, il sindaco conferma il responsabile del Coc dopo le polemiche

CasertaNews è in caricamento