Ippolito: "Un polo oncologico nell'ospedale di San Felice"

La candidata di Centro Democratico: "La struttura è già pronta"

Monica Ippolito candidata con Centro Democratico

“La Valle di Suessola ha bisogno di una rappresentanza istituzionale nel prossimo consiglio regionale: solo così si potrà dare voce alle istanze di un territorio la cui voce non è mai arrivata nella maniera giusta nell’epicentro delle scelte”. A lanciare l’appello è l’avvocato Monica Ippolito di San Felice a Cancello, candidata in Centro democratico a sostegno del presidente Vincenzo De Luca che si sente pronta a svolgere questa delicata funzione. “E’ indispensabile riprendere il progetto del polo oncologico per l’ospedale di San Felice a Cancello che deve tornare ad avere una funzione nella geografia del sistema sanitario provinciale – ha sottolineato l’avvocato Ippolito – girando in questa campagna elettorale, mi sono resa conto come, purtroppo, sono tantissime le famiglie che sono toccate da queste tragedie. Parlando con i tanti sacerdoti amici, mi hanno raccontato come il numero dei decessi legati al cancro è sempre maggiore. A San Felice c’è una struttura pronta che è in grado, senza grossi investimenti, di soddisfare le esigenze di tutta la provincia anche perché è ben collegata sul piano degli assi stradali. Bisogna valorizzare il nostro ruolo di area di cerniera con il Sannio e con l’acerrano drenando risorse ed investimenti anche all’interno dei parchi che ricadono nel nostro territorio. Il lavoro da svolgere è tanto e io sono pronta a farlo per rappresentare al meglio questa macro- area così come tutta la provincia di Caserta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento