Reggia, solo un abbonato su tre sceglie di visitare anche le stanze

Ecco i risultati della campagna di ascolto degli abbonati del Complesso vanvitelliano

La Reggia di Caserta

"Conosciamoci meglio", concluso il sondaggio rivolto agli abbonati. La Reggia di Caserta rende noti i risultati più interessanti della campagna di ascolto dei suoi più assidui visitatori. ​L'istituto museale, che il 23 luglio scorso ha intrapreso una nuova iniziativa online di conoscenza del suo pubblico per approfondire il rapporto di fidelizzazione e aprire una ulteriore finestra di dialogo con il territorio, ringrazia ogni abbonato per il tempo che ha dedicato a questa indagine da cui sono emersi elementi indicativi della percezione della Reggia di Caserta, patrimonio Unesco. Il sondaggio ha permesso di scoprire che: il 68% di coloro che hanno risposto al questionario usufruisce dell'abbonamento solo per il Parco Reale, il restante 32% possiede il titolo di accesso annuale per l'intero Complesso; il 97% l'ha acquistato per sé, al 3% degli abbonamenti è stato regalato; il 33% visita la Reggia di Caserta più di 20 volte l'anno, il 28% tra le 6 e le 20 volte, il 38% da 1 a 6 volte, l'1% mai.

L'esperienza museale per il 66% degli intervistati vede come attività principale la passeggiata, a piedi o in bici, nel Parco Reale. Il 13% pratica jogging, il 20% visita il Museo e partecipa alle iniziative culturali, l'1% altre attività (studio, lettura, fotografia, visita al Giardino Inglese, accompagnare amici e parenti). Il 43% ha deciso di acquistare l'abbonamento per vivere gli spazi della Reggia di Caserta tutto l'anno, il 23% per fare sport nel Parco Reale, il 17% per la passione per l'arte e la cultura, il 15% per risparmiare sui biglietti d'ingresso e il 2% per altre motivazioni, come la mancanza di altre zone verdi nel territorio, il legame affettivo con il Complesso, motivi di studio. Inoltre il 40% usufruisce dei servizi di toilette, il 29% della raccolta rifiuti, il 17% della caffetteria, l'8% del servizio navetta all'interno del Parco Reale e il 6% del servizio di noleggio biciclette; il 49% reputa il Parco Reale il parco della città, il 34% un museo verde, il 12% un luogo di svago, il 5% altro (un luogo di benessere psico-fisico, un posto magico, patrimonio della comunità̀, un parco da tutelare, un luogo di studio). Infine il 54% vorrebbe nell'abbonamento anche iniziative culturali, visite esclusive e uno sconto sui servizi aggiuntivi (come caffetteria, bookshop), il 40% ingresso prioritario e biglietto scontato per un ospite, il 6% altro (tra cui l'ingresso senza prenotazione, richiesta cui la Reggia di Caserta ha già dato seguito dall'inizio di ottobre).

Quanto emerso è stato attentamente vagliato dalla direzione che ha nella debita considerazione le opinioni, i suggerimenti e le segnalazioni dei visitatori del Complesso vanvitelliano. I risultati del sondaggio sono stati oggetto di riflessione, contribuendo alla predisposizione della nuova campagna abbonamenti 2021.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento