Solo mezzi elettrici dopo lo stop ai cavalli nella Reggia: al via la gara d'appalto

Pubblicato l'avviso pubblico per individuare le ditte da invitare alla gara per il trasporto sostenibile nel Parco Reale

La decisione dopo la morte del cavallo alla Reggia di Caserta

Mobilità ecologica e sostenibile alla Reggia di Caserta. Prosegue la svolta green dell'istituto museale. La direzione ha dato seguito a quanto annunciato a seguito della cessazione del servizio di carrozze ippotrainate. E' online l'avviso pubblico per individuare le ditte da invitare alla gara di appalto finalizzata ad offrire un servizio di trasporto interno al Parco Reale rispettoso dell'ambiente, con l'uso di mezzi elettrici, omologati con conducente. Il progetto ha l’obiettivo di garantire la piena accessibilità del Parco Reale, la cui dimensione e complessità non sempre rende possibile la fruizione da parte di tutti. Il servizio, a seguito di un'accurata valutazione delle diverse caratteristiche del Parco Reale, particolarmente fragili come nel caso del giardino inglese, prevede modalità differenziate in base alle esigenze e peculiarità delle zone del museo verde.

La procedura rientra nella riorganizzazione e regolamentazione complessiva dei servizi di trasporto con conducente, tra cui anche l’attuale servizio navetta. L'iniziativa è in linea con gli obiettivi "Salute e benessere", "Energia pulita e accessibile", "Imprese, innovazione e infrastrutture", "Città e comunità sostenibili", "Consumo e produzione responsabili", "Lotta contro il cambiamento climatico", "Vita sulla Terra", "Partnership per gli obiettivi" dell'Agenda 2030. L'ammissione alla manifestazione di interesse presuppone il possesso di regolare iscrizione alla C.C.I.A.A. per il settore di cui alla concessione, fatturato minimo nell’ultimo triennio relativo all'attività in questione pari a 2,25 milioni di euro e esperienza comprovabile di almeno tre anni. Il concessionario, dovrà assicurare, poi, una serie di misure volte a contribuire all'implementazione di sistemi innovativi, in linea con gli standard di un museo internazionale come la Reggia di Caserta, nonché la giusta valorizzazione dell'immagine del Complesso vanvitelliano. Nel dettaglio, infatti, dovrà garantire per l’emissione del titolo di viaggio il pagamento contactless attraverso carte di credito o di debito, smart card, smartphone e altri dispositivi che non richiedano l'inserimento fisico della carta nel lettore e la brandizzazione di tutti i mezzi ad uso esclusivo nella Reggia di Caserta.

Nella gara sarà inoltre prestata attenzione a forme di valorizzazione dei contenuti del Complesso della Reggia di Caserta e del territorio attraverso la tecnologia. La procedura è svolta integralmente con modalità telematiche, sulla piattaforma Tuttogare. L’affidamento del servizio per un periodo di sei anni avverrà mediante procedura negoziata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire entro le ore 12 del 23 novembre 2020. Le richieste giunte oltre tale termine non saranno prese in considerazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento