rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità

Boom Reggia di Caserta: oltre 22mila visitatori nel week end di Pasqua

Il plesso vanvitelliano fa il pienone dal Venerdì Santo al Lunedì in Albis. Polemiche sui pochi parcheggi disponibili

Boom Reggia di Caserta nel lungo week end di Pasqua. Dal Venerdì Santo al Lunedì in Albis sono stati oltre 22mila gli ingressi al Palazzo Reale. Nella sola giornata di Pasquetta 8954 i tagliandi staccati mentre a Pasqua si sono registrati 4762 accessi.  

Una grande festa della cultura che ha avuto come suo epicentro il plesso vanvitelliano, blindato per l'occasione con controlli da parte delle forze dell'ordine sia all'interno sia all'esterno. E la giornata è filata liscia dal punto di vista dell'ordine pubblico, almeno stando alle prime informazioni raccolte, con quasi tutti i visitatori che hanno rispettato i luoghi attenendosi ai regolamenti ed ai divieti (compreso quello relativo ai pic nic) imposti dalla direzione del Museo.

Ma quello appena trascorso è stato un week end ricco per tutti i musei italiani. "In questi due giorni ho personalmente parlato al telefono con molti direttori di musei e parchi archeologici, si confermano numeri notevoli che confortano il nostro lavoro - fa sapere il ministro Gennaro Sangiuliano - Questa mattina ho visitato il Parco Archeologico di Ostia Antica, ricco di reperti, uno dei più vasti. Sono andato a ringraziare, come ieri a Palazzo Barberini, gli addetti al sistema dei beni culturali che, con il loro lavoro, rendono possibile questi successi di pubblico. Siamo impegnati a spendere rapidamente e bene le risorse del Pnrr e altri stanziamenti per guadagnare in efficienza e qualità dei servizi. I musei e i parchi archeologici sono la geografia della nazione, memoria storica del popolo italiano. Visitarli consente a ciascuno di noi di arricchirsi", conclude il ministro della Cultura nel commentare i dati che sono pervenuti al MiC dai musei.

"Una bellissima Pasquetta quella casertana, all’insegna del turismo. Tanti cittadini per le strade e moltissime famiglie provenienti da tutta Italia che hanno scelto la nostra città per godersi le bellezze del territorio - fanno sapere dal Comune - La Reggia di Caserta, il Complesso Monumentale del Belvedere di San Leucio con il suo Museo della Seta e il Borgo Medioevale di Casertavecchia hanno accolto visitatori entusiasti. Caserta vive una Pasqua con un importante traguardo: la nostra città è una meta turistica di prim’ordine sicura e organizzata, e il turismo si conferma come settore centrale dell’economia locale con ricadute positive sulla ristorazione e sull’accoglienza". 

Non è mancata qualche nota polemica per la gestione esterna. In tanti hanno lamentato l'assenza di parcheggi - con il Pollio rimasto chiuso alle auto - ma anche una non ottimale gestione dei flussi con la biglietteria aperta solo al varco di piazza Carlo di Borbone. Fattori migliorabili ma le premesse per lavorare ci sono tutte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom Reggia di Caserta: oltre 22mila visitatori nel week end di Pasqua

CasertaNews è in caricamento