rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità

Tutti i sindacati contro la direttrice. Per la prima domenica di marzo 'rischio caos' alla Reggia

Contestate le cancellazioni dei riposi compensativi e quelli maturati fino al 2017

Tutti i sindacati uniti contro la gestione della Reggia di Caserta. Ed il rischio è che la prossima ‘domenica gratis’ nel palazzo vanvitelliano prevista per il 1 marzo possa svolgersi contestualmente ad una assemblea sindacale convocata per la mattinata.

E’ questo il messaggio firmato dai rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl, Uilpa, Confintesa, Confsal Unsa ed Flp al direttore generale amministrativo del ministero ed alla direttrice della Reggia Tiziana Maffei e che pone le basi su 2 elementi. In primis il mancato riconoscimento del giorno compensativo per gli assistenti-operatori alla vigilanza ed all’accoglienza, cancellato dalla direttrice mentre invece viene tenuto ancora riconosciuto in altri poli museali.

A ciò va aggiunta la cancellazione di tutti i riposi compensativi fino al 2017 dopo il passaggio alla piattaforma Europaweb per l’attestazione delle presenze.

I sindacati avevano già scritto a metà gennaio alla direttrice della Reggia di Caserta Maffei per chiedere chiarimenti, ma dopo oltre due settimane di attesa, senza aver avuto riscontro, hanno deciso di indire l’assemblea per la prima domenica di marzo.

Una scelta che comporterà naturalmente delle conseguenze nella gestione degli accessi al palazzo vanvitelliano, essendo prevista la gratuita dell’ingresso agli appartamenti della Reggia, e che potrebbe essere revocata solo se venisse accettato di aprire un dialogo coi sindacati. Cosa che, per ora, non è accaduta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti i sindacati contro la direttrice. Per la prima domenica di marzo 'rischio caos' alla Reggia

CasertaNews è in caricamento