rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Attualità Aversa

Dibattito sul referendum a pochi giorni dal voto

L'iniziativa di Controsenso ad Aversa con magistrati, politici ed esperti

Il giorno giovedì 9 giugno alle 18 avrà luogo l’evento: “Verso il 12 giugno: Referendum sulla Giustizia”, organizzato dall’associazione Controsenso, presso la sala conferenze della Caritas di Aversa (vicolo Sant’Agostino, 4). L’iniziativa, presentata e moderata da Maria Margherita Santullo, membro del Direttivo di Controsenso e studentessa del quarto anno di Giurisprudenza presso la Federico II, verrà impostata sotto la forma del dibattito aperto e vedrà la partecipazione di Massimo Villone, già Senatore della Repubblica, professore emerito di Diritto costituzionale presso la Federico II e membro attivo del Comitato per il NO ai referendum sulla Giustizia; Maurizio De Stefano, del Direttivo nazionale del Coordinamento per la Democrazia Costituzionale; Catello Vitiello, Deputato della Repubblica e avvocato; Giuseppe Cataldo, coordinatore regionale della Campania di Meritocrazia Italia e Nicola Graziano, magistrato del Tribunale di Napoli. L’evento, sostenuto dal Forum dei Giovani di Giugliano e dalle associazioni studentesche del dipartimento di Giurisprudenza della Vanvitelli “FV:TURA VANVITELLI” e “UNIVERSITÀ DEI VALORI” e dall’associazione della Federico II “US - L’UNIVERSITÀ DEGLI STUDENTI”, vedrà anche l’intervento in chiusura di giovani studenti di Giurisprudenza del territorio: Gennaro Riccio, Presidente del Forum di Giugliano; Alessandro Afratellanza e Pierpaolo Di Filippo, rispettivamente Consigliere di Dipartimento e Consigliere di Corso di Laurea presso la Vanvitelli e di Giuseppe Carbone, studente di Giurisprudenza presso la Federico II e membro di US.

“Il 12 giugno saremo chiamati alle urne e grandissima parte del popolo italiano non ne è neanche a conoscenza - ha dichiarato Emidio Oliva, esponente dell’associazione Controsenso - Questi sono i momenti che fanno bene alla democrazia e alla crescita di ognuno di noi, ma per quanto romantico e lodevole, è triste che noi giovani siamo gli unici a proporre questi eventi di confronto e dibattito pubblico, ed è ancora più triste che dobbiamo mettere noi a conoscenza del referendum del 12 giugno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dibattito sul referendum a pochi giorni dal voto

CasertaNews è in caricamento