Reddito di cittadinanza, vertice in Municipio. "E' un'opportunità per il territorio"

Il sindaco Vozza ha incontrato l'Onorevole Buompane e il consigliere regionale Aversano

L'incontro nel Municipio di Casagiove

Presso l’aula consiliare del Comune di Casagiove, si è svolto un incontro avente ad oggetto il “reddito di cittadinanza”. Un decreto del Ministero del Lavoro a gennaio di quest’anno ha imposto ai beneficiari del sussidio di offrire, nell’ambito del Patto per il lavoro e del Patto per l’inclusione sociale, la propria disponibilità per la partecipazione a progetti utili alla collettività, da svolgere nel comune di residenza.

Il Sindaco Giuseppe Vozza, l’Assessore Comes, e alcuni dirigenti e funzionari del Comune, hanno dialogato con una rappresentanza del Movimento 5 Stelle guidata dall’Onorevole Giuseppe Buompane, vice presidente della V commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione. Presenti anche il neo consigliere regionale, Salvatore Aversano e il consigliere comunale della Città di Aversa, Roberto Romano, oltre ad alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle di Casagiove.

E' stata questa l’occasione per fare tesoro di alcune esperienze positive in materia di reddito di cittadinanza maturate nella nostra regione, in comuni come Aversa e Bacoli i quali sono già in una fase progettuale avanzata.

Spetta al comune, tramite i propri responsabili dei servizi, operare gli abbinamenti tra i posti disponibili nei progetti e i beneficiari del Reddito di cittadinanza, con obbligo del rispetto di criteri di priorità nel caso di posti non sufficienti. Il decreto ministeriale prevede che i partecipanti ai progetti sono assoggettati agli obblighi in materia di salute e sicurezza con assimilazione ai volontari a vario titolo; devono inoltre essere assicurati ai fini Inail e per la responsabilità civile verso terzi, con oneri a carico del fondo povertà e del Pon inclusione.

Il Comune di Casagiove si attiverà per rendere operativi progetti finalizzati a tutela degli spazi verdi, supporto nei servizi per i cittadini, biblioteca ed altro, dando l’opportunità a qualche decina di percettori del Reddito di Cittadinanza di rendersi utili svolgendo un servizio per la loro comunità. I beneficiari nel Comune di Casagiove sono circa 400. Si ricorda che la mancata adesione ai progetti proposti dal Comune da parte dei percettori, comporta la perdita del sussidio.

L’incontro è stata anche l’occasione per affrontare altri punti presenti nell’agenda del Piano programmatico che la nuova Amministrazione presenterà nella prossima seduta del Consiglio Comunale, al fine di intercettare linee di finanziamento pubbliche: Cine Club, Quartiere Militare Borbonico, Palazzo Mauro, Centro Storico.

Soddisfazione da entrambe le parti per quanto emerso durante la riunione. Si è deciso di rimanere in stretto contatto per seguire insieme l’iter di ogni tematica trattata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

  • Altre 8 vittime del virus nel casertano ma i nuovi positivi sono in calo

Torna su
CasertaNews è in caricamento