rotate-mobile
Attualità Marcianise

Sorveglianza fuori le scuole e piedibus: "Utilizziamo i mille percettori del Reddito di Cittadinanza"

Movimento 5 Stelle e Terra di Idee continuano a lavorare insieme. La proposta sarà formalizzata nei prossimi giorni al commissario prefettizio

Continuano gli incontri tra Marcianise Terra di Idee e il Meetup Gruppo 5 Stelle Marcianise per rendere operative le tante idee già messe in cantiere nei precedenti incontri. E' emersa, difatti, la necessità di lanciare una prima importante proposta in campo sociale, valorizzando e attuando il “patto per il lavoro” sottoscritto dai 1004 cittadini del comune di Marcianise che percepiscono il Reddito di Cittadinanza.

Le due forze politiche, propongono di impiegare i suddetti in progetti comunali utili alla collettività marcianisana. I beneficiari, infatti, secondo il decreto che istituisce il Rdc, stabilisce che  “in coerenza con il profilo professionale” sono tenuti ad offrire la propria disponibilità per la “partecipazione a progetti a titolarità dei Comuni, utili alla collettività, in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni”. Si tratta di otto ore a settimana a percettore che potenzialmente corrispondono a circa 8000 ore settimanali. Quest’obbligo, però, sarà operativo solamente una volta che il Comune avrà pubblicato un decreto con il quale vengono predisposte le procedure amministrative utili per l’istituzione di questi progetti.

In particolare, secondo i due soggetti politici, saranno da preferire attività come la sorveglianza davanti alle scuole in entrata ed uscita degli studenti; progetti di piedibus e bicibus; attività utili alla fruizione delle aree verdi e di pubblico accesso; supporto alla manutenzione di beni comunali; tutela dell’ambiente; supporto alla protezione civile comunale; supporto al personale della Biblioteca Comunale e Palazzo della Cultura “Monte dei Pegni”; assistenza ai disabili, malati ed anziani; progetti di intercultura.

Per accelerare questo processo le due forze politiche chiederanno un incontro con il Commissario Prefettizio di Marcianise per esporre questo piano e chiedere di intraprendere al più presto le procedure previste per legge affinché i beneficiari del reddito possano finalmente rendersi utili per la propria comunità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorveglianza fuori le scuole e piedibus: "Utilizziamo i mille percettori del Reddito di Cittadinanza"

CasertaNews è in caricamento