rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Respinto il reclamo: confermata l'elezione di Manna alla Cassa Forense

La sanzione da 15 euro mai notificata all'interessata: "Reclamo infondato"

Respinto il reclamo dell'avvocato Antonella Panico, del foro di Napoli Nord, contro la proclamazione di Patrizia Manna, del foro di Santa Maria Capua Vetere, eletta quale delegata alla Cassa Forense. Lo rende noto la stessa Manna in una nota con cui quindi dà conferma della sua elezione. 

"Il reclamo è risultato infondato, in quanto i rilievi di una mia presunta irregolarità sanzionata per 15 euro relativi all’anno di competenza 2004, sono destituiti di fondamento, poiché la sanzione evocata non è mai stata trasmessa alla sottoscritta - chiarisce Manna - Nello specifico non è stata effettuata alcuna notifica per la somma di 15 euro, quale sanzione comminata alla sottoscritta, che pertanto non poteva sapere di essere inadempiente per la sanzione stessa".

Manna prosegue "Mio malgrado, riscontro che a fronte di un reclamo, tanto improbabile quanto privo di elementi a sostegno, vi sia stata una campagna allusiva ad un mio comportamento e ad una mia condotta censurabile, da parte dei gruppi politico-forensi che hanno partecipato alla recente competizione elettorale per il rinnovo dei delegati e sono risultati sconfitti. Ricordo che nell’occasione delle elezioni si è registrata una grande partecipazione ed affluenza alle urne, indice della grande attenzione che circonda la “Classe Forense” rispetto a delle scelte che incidono fortemente sulla sua attività, e sul suo futuro. Partecipazione, della quale, sono particolarmente contenta e per questo rinnovo i dovuti ringraziamenti a tutti gli elettori del nostro Foro e del nostro distretto che si sono recati alle urne. Ancora il mio il mio più sentito ringraziamento va al gruppo “Dignità Forense con Angela Del Vecchio Presidente” che non ha mancato di sostenermi a seguito dell’infondato reclamo presentato contro di me".

La delegata alla Cassa Forense annuncia: "sarò lieta di accogliere le sollecitazioni di tutti i colleghi del Foro, per qualsivoglia necessità. anche di coloro i quali, nonostante l’evidenza del risultato elettorale, ancora forse non accettato, e nonostante la banalità di un reclamo predisposto e relativo ad una somma di 15 euro,che mai è stata richiesta e notificata, hanno in questi ultimi giorni diffuso notizie assolutamente improbabili nei confronti della sottoscritta. Ancora registro il sostegno reso al reclamo proposto contro la sottoscritta dal Consigliere Giuseppe Gallo, che partecipava alle elezioni risultando sconfitto, il quale ha trasmesso alla Commissione elettorale, a mio carico delle note con le quali ha sostenuto la mia incandidabilità per la presunta irregolarità contributiva, e per il ruolo dalla stessa ricoperto come Presidente della Fondazione Forense. A tal proposito le note sono state dichiarate irricevibili dalla commissione e per tanto non valutabili. Le stesse altro non avrebbero fatto che favorire l’ingresso al posto della sottoscritta di una collega di altro Foro, così sacrificando le potenzialità del Foro di Santa Maria Capua Vetere che per mio tramite avrà legame diretto con la Cassa Nazionale Forense. Quel che è certo è che, dopo anni di assenza dalla scena nazionale della previdenza ed assistenza, il Foro di Santa Maria Capua Vetere, per mio tramite, sarà baluardo delle istanze dei colleghi. A tal proposito, significo che è già stato predisposto di concerto con il Presidente Ugo Verrillo, ed il Consiglio tutto, uno sportello presso gli uffici del Consiglio, ove personalmente raccoglierò le istanze degli iscritti, per guidarli verso la soluzione ottimale alle loro esigenze", conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Respinto il reclamo: confermata l'elezione di Manna alla Cassa Forense

CasertaNews è in caricamento