rotate-mobile
Attualità Recale

Presidente del consiglio e statuto, Racioppoli: "Collaboriamo"

Il capogruppo dell'opposizione invoca la partecipazione alle scelte

"Essere opposizione non significherà essere contro". Lo dichiara il consigliere comunale Angelo Racioppoli, candidato sindaco a Recale alle ultime consultazioni del 12 giugno.

"Ho riaffermato il mio impegno, quello dei consiglieri Vincenzo Orballo, Angela Argenziano e Domenico Todisco e di tutto il gruppo di “Insieme per cambiare” a dare un contributo alla nostra Recale, secondo quei principi contenuti nel Codice etico che abbiamo sottoscritto - spiega - Sono convinto che è dalla dialettica tra idee diverse che tragga alimento la democrazia; che proprio dal confronto tra le parti, talvolta serrato, purché civile, che una società maturi. Preferisco, quindi, non commentare le accuse, peraltro infondate, di qualche assessore, che, forse, non si è accorto che la campagna elettorale è finita. Preferisco non interrogarmi sul silenzio che ha suscitato tra i banchi della maggioranza il nostro invito a lavorare insieme sui temi della cittadinanza attiva e paritaria. Preferisco sperare che la modifica dello Statuto comunale e l’elezione del Presidente dell’assemblea siano il primo banco di prova di un nuovo modo di interpretare il ruolo di consigliere comunale, che il sindaco stesso ha invocato e tratteggiato".

Racioppoli chiede di "poter dare ai nostri ragazzi una testimonianza che li aiuti a credere che un presente e un futuro migliori sia possibile costruirli. Don Lorenzo Milani, rispondendo a una lettera di un’insegnante, scrisse: 'Il tuo problema è uguale al mio: uscirne da soli è egoismo, uscirne insieme è politica'. Che vinca la politica", conclude. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presidente del consiglio e statuto, Racioppoli: "Collaboriamo"

CasertaNews è in caricamento