rotate-mobile
Attualità

Raccolta rifiuti nelle scuole, pioggia di soldi per 103 Comuni casertani

Il contributo corrisposto dal Ministero dell'Istruzione

Pioggia di soldi per 103 Comuni della provincia di Caserta. Il Ministero dell’Istruzione ha disposto i pagamenti, a titolo di contributo, delle spese di funzionamento connesse al servizio di raccolta, recupero e smaltimento dei rifiuti solidi e urbani nelle istituzioni scolastiche. Si tratta del contributo annuo pari a 38,734 milioni di euro corrisposto dal Ministero direttamente ai Comuni per il servizio di raccolta, recupero e smaltimento dei rifiuti solidi urbani nelle istituzioni scolastiche statali.

Ai 103 Comuni casertani andranno oltre 660mila euro. Di questi, la parte più considerevole andrà ai Comuni di Aversa (87.613,27 euro), Caserta (74.448,08 euro), Marcianise (50.260,10 euro), Maddaloni (29.224,33 euro), Santa Maria Capua Vetere (27.740,60 euro), Mondragone (20.340,35 euro) e Sessa Aurunca (15.250,67 euro).

Elenco dei Comuni casertani che riceveranno il contributo

Il riparto per l’annualità 2021, è stato approvato con delibera di attuazione nella seduta di Conferenza Stato-città ed autonomie locali del 28 settembre, riconoscendo una percentuale aggiuntiva dell’11% ai 4.090 Comuni, che hanno raggiunto nel 2019 una percentuale di raccolta differenziata pari almeno al 65%, come da dati Ispra. Nell’ambito della Conferenza Stato-Città, l’Anci ha nuovamente rappresentato la necessità di adeguare il contributo annuo rimasto invariato dal 2001, chiedendo di individuare risorse aggiuntive nella legge di bilancio 2022.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta rifiuti nelle scuole, pioggia di soldi per 103 Comuni casertani

CasertaNews è in caricamento