La raccolta rifiuti rischia di fermarsi

Allertato il Comune, il sindacato: "La ditta non ha ancora risolto il problema degli automezzi"

Rischia di fermarsi la raccolta rifiuti a Caianello. La Fiadel ha infatti messo a conoscenza gli uffici comunali delle 'mancanze' della ditta che gestisce il cantiere, la Super Eco. "L’azienda - si legge in una nota del segretario provinciale Giovanni Guarino - non ha provveduto a migliorare le condizioni del luogo di lavoro e quelle degli automezzi forniti in dotazione ai lavoratori del cantiere r.s.u. del Comune di Caianello, per cui sembra che la situazione risulti addirittura peggiorata. Ritenendo la violazione non più sostenibile, chiediamo un immediato intervento del Comune di Caianello, finalizzato a ripristinare le condizioni di lavoro previste per Legge, anche attraverso la composizione di un incontro esplicativo, congiuntamente all’azienda, per il quale si esprime fin d’ora la pronta disponibilità. Si preavvisa, nel contempo, che la problematica insiste sul cantiere da diversi mesi, di conseguenza, la pazienza dei lavoratori è giunta al limite della sopportazione, per cui, la mancanza di riscontro alla presente potrebbe contribuire ad aggravare la situazione, favorendo proteste spontanee ed incontrollate dei lavoratori, compromettendo addirittura il regolare svolgimento delle attività di raccolta".petenti in materia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento