Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Tre operatori del Cub firmano contratto dopo 20 anni di precarietà

Ad Aversa tre cittadini hanno firmato il loro contratto di lavoro con Tekra

“Oggi tre operatrici del Consorzio Unico di bacino firmano il contratto di assunzione con la Tekra, si chiude così per loro un lungo periodo di precarietà e incertezza. Ben 20 anni, in pratica una vita”. Lo dichiara l’assessore all’ambiente della Città di Aversa Elena Caterino: “In questi mesi abbiamo portato avanti un serrato confronto con il commissario CUB, con l’azienda e con le organizzazioni sindacali con le quali c’è stata una massima sinergia chiarendo fin da subito che era priorità dell’amministrazione comunale il rispetto della legge regionale 14/2016 ed in particolare dell’articolo 44 sulla ricollocazione del personale dipendente dei Consorzi di bacino. Questo - continua la delegata all’ambiente - è soltanto il primo step. In 20 mesi contiamo di assorbire tutti quei lavoratori, tredici, iscritti nell’elenco di Aversa".

"Abbiamo mantenuto un altro impegno - aggiunge il sindaco Alfonso Golia - auguro ai nuovi addetti del cantiere di Aversa buon lavoro con l’auspicio che contribuiscano fattivamente a migliorare sempre più l’igiene urbana della città".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre operatori del Cub firmano contratto dopo 20 anni di precarietà

CasertaNews è in caricamento