Netturbini senza tredicesima: giallo sui pagamenti alla ditta

Proclamato lo stato di agitazione. Il vicesindaco Falco al tavolo in Prefettura per scongiurare l'emergenza

Il vicesindaco Falco

Niente tredicesima da parte della Ecoce, gli operatori ecologici del cantiere di Parete sono in agitazione e alzano la voce nei confronti della società: “Vogliamo quello che ci spetta da contratto”.

Ultimi giorni di 2018 e primi giorni del 2019 di ‘agitazione’ per i netturbini che ogni giorno tengono pulita la cittadina di Parete. Hanno atteso invano il bonifico con i soldi della tredicesima ma “dalla società sono arrivate fino ad oggi solamente rassicurazioni, attendiamo che ci sia qualcosa di concreto”. Questa agitazione non influirà sulla raccolta dei rifiuti che “sarà regolarmente garantita – afferma il vicesindaco e delegato all’Ambiente Michele Falco – e domani si raccoglieranno i rifiuti indifferenziati. Se è rimasto qualche sacchetto a terra è perché i rifiuti non erano della frazione giusta”.

L’ultimo giorno dell’anno, il 31 dicembre, proprio il vicesindaco Falco è stato alla riunione in Prefettura convocata dopo la richiesta dei sindacati. Al tavolo anche il delegato della società Ecoce. Al delegato della Prefettura il vicesindaco ha riferito che il Comune “è in regola con i pagamenti e dal momento dell’insediamento di questa amministrazione ogni mese è stato garantito, nel limite dei 60 giorni previsti dal contratto, il pagamento delle spettanze dei lavoratori. La mensilità di ottobre è stata pagata addirittura in anticipo, prima che chiudesse la tesoreria. La società Ecoce già l’11 dicembre aveva tutti i soldi. Quindi non capiamo perché non sia stata pagata la tredicesima. E la stessa domanda se l’è fatta anche il delegato della Prefettura”.

Bisogna chiarire infatti che la tredicesima degli operatori ecologici ‘matura’ mensilmente e fino ad oggi l’Ente è completamente in regola con i pagamenti. E sicuramente è un diritto degli operatori ecologici che non poteva essere negato soprattutto in un periodo di festa come quello natalizio. Il Comune di Parete provvederà adesso anche ad una contestazione anche se le buone notizie per gli operatori ecologici sono in arrivo.

Entro gennaio ci sarà il pagamento della tredicesima: è questo che è stato promesso dalla Ecoce in Prefettura dinanzi a tutte le sigle sindacali: “Questa amministrazione – conclude Michele Falco - è dalla parte degli operatori, che ogni giorno svolgono il loro lavoro in maniera esemplare”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento