Attualità

Raccolta rifiuti, vietati i sacchi neri. “Multe fino a 1000 euro”

Non si possono individuare gli utenti responsabili di illeciti

Il Comune di Parete vieta i sacchi neri per la raccolta dei rifiuti. E avvisa: "Multe fino a 1000 euro". Nel provvedimento si dice che "il Comune di Parete ha la necessità di salvaguardare gli interessi pubblici connessi all'ambiente ed al territorio".

Anche perché con i sacchi neri "non si possono individuare gli utenti responsabili di illeciti".

Inoltre i rifiuti conferiti in sacchi neri o non trasparenti visto che non possono essere raccolti, in quanto l'utilizzo dei sacchi di plastica non biodegradabile comporta gravi anomalie e disfunzioni agli impianti di trattamento dei rifiuti, con declassamento della qualità delle frazioni conferite e conseguente riduzione dei corrispettivi riconosciuti all'ente da parte dei Consorzi di Filiera.

Quindi, a tutte le utenze, sia commerciali che domestiche "è fatto divieto assoluto di depositare e esporre qualsiasi tipo di rifiuto in sacchi neri o comunque non trasparenti, tali da impedire la verifica del corretto conferimento" così come "è fatto divieto assoluto di utilizzo di sacchi e/o sacchetti diversi da quelli biodegradabili compostabili per il conferimento della frazione organica (umido)". E' fatto anche divieto "di introdurre in buste di plastica o carta i contenitori in vetro, che dovranno essere conferiti sfusi nell'apposito bidone o altro contenitore riutilizzabile".

Ai trasgressori dell'ordinanza, "sempre che il fatto non costituisca reato, si applicheranno le sanzioni amministrative, da 50 euro fino a 500 euro" per i residenti mentre per coloro che non sono di Parete "multe fino a 1000 euro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta rifiuti, vietati i sacchi neri. “Multe fino a 1000 euro”

CasertaNews è in caricamento