Attualità

Strade, differenziata e cimiteri: l'opposizione affila le armi per il question time

Quindici interrogazioni all'ordine del giorno "nonostante il regolamento ne preveda 5"

Domani, lunedì 26 luglio alle ore 9:30, nell’aula comunale di Capua si terrà il Question Time che vede all’ordine del giorno ben 15 interrogazioni presentate dall’opposizione ed alle quali dovrà rispondere la giunta presieduta dal sindaco Luca Branco.

Nonostante il regolamento preveda un massimo di cinque interrogazioni a seduta, e sebbene in conferenza dei capigruppo i tre consiglieri di opposizione Di Rienzo, Ragozzino e Vegliante abbiano rilevato ancora una volta la questione dei ritardi nella convocazione e  abbiano più volte lamentato la necessità di convocare un Question Time per ogni 5 interrogazioni, “ci ritroviamo, nuovamente, a dover tenere consigli lunghi su importantissimi temi con l’inevitabile criticità, per quanto attiene all’ascolto da parte dei cittadini” spiegano dall’opposizione”.

“Tra le interrogazioni più importanti rivolte all’amministrazione comunale, abbiamo quella inerente la viabilità stradale in città, con la esplicita richiesta di un elenco di strade interessate agli interventi di manutenzione ed un cronoprogramma preciso con indicate le priorità in relazione allo stato di degrado delle strade stesse” aggiungono Angelo Di Rienzo, Carmela Ragozzino ed Anna Vegliante. “A tale interrogazione, peraltro già rivolta per iscritto a gennaio scorso all'assessore ai lavori pubblici, attendiamo ancora una risposta, anche scritta, ad oltre sei mesi dalla prima richiesta. Così, a fronte di una somma da spendere di 250.000 euro, resa nota dall’amministrazione, non si conoscono ancora le strade interessate agli interventi. Questa richiesta nasce ben prima della petizione che ha coinvolto tanti cittadini di Sant’Angelo in Formis, ma anche di Capua, per il problema, sempre più sentito dai residenti, della viabilità su via della Libertà, importante arteria di comunicazione sia cittadina che provinciale, che collega agli importanti assi viari dell’autostrada Roma-Napoli e della superstrada per Maddaloni. Lunedì quindi, in consiglio comunale, sono attese risposte chiare ed esaustive affinché la cittadinanza possa finalmente conoscere le priorità ed i tipi di intervento programmati sulle strade comunali”.

Saranno affrontati anche altri argomenti “come il vero e proprio disastro dell’andamento della raccolta differenziata, con il mancato raggiungimento dell’obiettivo di raccolta, e che vede la città sommersa dai rifiuti nonostante la tassazione a carico della cittadinanza sia molto alta. Una interrogazione in materia culturale, presentata dall’opposizione a seguito di numerose sollecitazioni giunte da molti cittadini e testate giornalistiche, riguarda la mancata possibilità di visita, da parte di turisti e studiosi, della Cisterna Tortelli, di proprietà del Comune di Capua”.

Altre interrogazione all’ordine del giorno riguardano “la dignità negata ai cimiteri cittadini - con più di un dubbio sulla loro effettiva agibilità a seguito del blitz dell’ASL che ha accertato situazioni di pericolo - ed il mancato completamento nei tempi di legge dei lavori al Quadrivio Caputo. Per quest’ultimo, come da contratto in essere, i lavori avrebbero dovuto essere completati in 45 giorni, quindi a febbraio scorso, ed invece ad oggi, con un ritardo di oltre cinque mesi, non siamo arrivati nemmeno al 50 % dei lavori previsti. Tutte queste croniche inefficienze mettono a nudo una amministrazione comunale rilevatasi incapace di ascoltare le istanze della città e non in grado di operare per il bene del territorio e della cittadinanza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade, differenziata e cimiteri: l'opposizione affila le armi per il question time

CasertaNews è in caricamento