rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Crisileo chiede lumi sui percettori del reddito impegnati nel secondo Puc

Il consigliere annuncia un'interrogazione all'assessora Baia

A Santa Maria Capua Vetere è stata disposta l’attivazione del secondo Puc (Progetto Utile alla Collettività) per i beneficiari del reddito di cittadinanza e, dai primi dati ufficiosi ricevuti, si tratterebbe di circa 2500 persone.

Il consigliere Italo Crisileo del gruppo Alleanza per la città richiama l’attenzione sulla questione: "Stimiamo l’operato dell’assessore Baia con delega ai Servizi Sociali, ma è nostro dovere vigilare sulla maggioranza per cui, presenteremo nei prossimi giorni un'articolata interrogazione nella quale appunto, faremo chiarezza nel chiedere il numero preciso dello stato attuale dei percettori del Reddito di cittadinanza nella nostra città".

Nell'ambito dei Patti per il lavoro e/o per l'inclusione sociale, i beneficiari di Reddito di cittadinanza sono tenuti a svolgere Progetti Utili alla collettività. "Se fino ad ora sono stati disposti appunto solo due Puc, faremo luce sulla questione chiedendo se sono in cantiere altri progetti e quanti percettori del Reddito di cittadinanza saranno coinvolti. Inoltre sarà nostro interesse capire se il Comune ha già pubblicato o ha intenzione di pubblicare manifestazione di interesse per trovare enti disposti ad impegnarsi nei puc presentando progetti negli ambiti previsti cioè culturale,sociale,artistico, ambientale,formativo e tutela dei beni comuni", spiega.

Il consigliere Crisileo rammenta che oltre ad un obbligo i Puc rappresentano una occasione di inclusione e crescita per i beneficiari e per la collettività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisileo chiede lumi sui percettori del reddito impegnati nel secondo Puc

CasertaNews è in caricamento