menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maggioranza compatta, il Piano urbanistico incassa il sì del Consiglio

Astenuta l'opposizione, il sindaco: "Dopo 30 anni ridisegniamo la nostra città"

Approvato il Puc dopo 30 anni dall'ultimo strumento urbanistico. Dopo una lunga discussione in consiglio comunale (con gli interventi del capogruppo di maggioranza Renato Mottola, del vicesindaco Consiglia Conte e dei consiglieri Claudio Grimaldi, Augusto Abategiovanni, Benito Mottola e Marco Valentino mentre per l'opposizione hanno parlato Enrica Granieri, Filippo Ciocio, Dominga Inviti, Luciano Abate e Francesco Palmiero) si è passato al voto e il Puc ha ottenuto 11 voti favorevoli della maggioranza (assente l'assessore alle Finanze Mariniello) e l’astensione della minoranza che, con grande senso di responsabilità, non ha voluto votare contro perché “in ballo c’è il futuro di Lusciano”.

Il sindaco Nicola Esposito quindi riesce a portare a compimento l’iter al termine di una ‘battaglia’ lunga conclusasi con l’ok in Assise: “Finalmente ci siamo, questo è il momento zero, il punto di partenza. Il PUC contiene la strada, ora bisogna fare tutto il resto. C’è da utilizzarlo responsabilmente e attingere quanto più possibile dalla sua articolata visione di sviluppo globale. L’obiettivo di base è l’urbanistica, nella sua accezione più autentica, fidando che insieme all’architettura, persegua e determini il benessere della collettività assecondando le esigenze dei singoli. Questo è il nostro sogno ed il nostro desiderio: “facciamone un uso giusto”. Ed è all’interno di questa visione precisa del futuro, che esprimiamo il nostro più sentito e sincero ringraziamento alla minoranza consiliare, che ha motivato l’astensione dal voto rimarcando gli stessi auspici e le stesse speranze. Perché al di là delle, ampiamente discusse, differenti visioni tecnico-politiche, siamo stati convergenti sull’idea di slancio economico e di sviluppo organizzato che un nuovo piano urbanistico può portare a questa comunità e a cui principalmente va affidato il ruolo di regolare il conflitto tra rendita ed interesse pubblico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento