Attualità

Puc, esposto di 'Io firmo per Caserta' a Prefetto e Corte dei Conti

La diffida degli attivisti del movimento civico per avviare il procedimento partecipato per l'adozione dello strumento urbanistico

Un esposto al Prefetto ed alla Procura della Corte dei Conti - notificato anche a Regione e Comune - per i ritardi nell'adozione del Puc da parte dell'amministrazione comunale di Caserta. E' quanto ha presentato il movimento civico "Io Firmo per Caserta" che ha diffidato l'Ente di Palazzo Castropignano al fine di avviare il procedimento partecipato di adozione dello strumento urbanistico.

La diffida degli attivisti del movimento casertano arriva "dopo ben oltre 10 anni dalla prima delibera di indirizzo e a quasi 3 anni dalla consegna degli elaborati da parte dei tecnici incaricati - si legge in un documento di Io Firmo per Caserta - E' inammissibile che per una inerzia amministrativa, cui si accompagnano tensioni vecchie e nuove all'interno del consiglio comunale per malcelati disegni di natura elettorale, la definitiva approvazione non venga adottata, avendo questa raggiunto oramai l'ultimo miglio".

Un atteggiamento che determinerebbe "un grave, inammissibile ritardo da parte dell'amministrazione nei confronti innanzitutto dell'intera cittadinanza oltre a generare e rafforzare una idea di opacità e di azione amministrativa del tutto raffazzonata da parte della attuale amministrazione comunale", prosegue la nota degli attivisti.

"Il Puc - spiegano - rappresenta la via maestra per poter avere una visione di città che sia in linea con i minimali standard di carattere europeo. In assenza infatti di una visione strategica e sul medio-lungo periodo ci si affida soltanto ad iniziative estemporanee che durano il tempo di uno spot o di una foto opportunity ma che non contribuiscono a nulla in termini di sviluppo futuro. Io firmo per Caserta, che ha nel suo Dna la trasparenza, la competenza e che si pone come obiettivo la vivibilità della città adesso dice basta e si attiverà per poter porre fine a tutto questo". Qualora l'amministrazione rispondesse 'picche', infatti, il movimento ha chiesto di procedere alla nomina di un commissario ad acta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puc, esposto di 'Io firmo per Caserta' a Prefetto e Corte dei Conti

CasertaNews è in caricamento