rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità Maddaloni

Psicosi Coronavirus a scuola per il rientro di 2 bambini dalla Cina

La preside incontra i genitori e prova a tranquillizzarli: "Al momento non ci sono sintomi. Nessun provvedimento di esclusione"

Psicosi Coronavirus a Maddaloni dove due bambini dell'istituto comprensivo Brancaccio sono rientrati dalla Cina appena due giorni fa. Una situazione che ha messo in allerta i genitori che hanno chiesto un incontro con la preside Rosa Suppa che ha tranquillizzato tutti: "non c'è nessun problema".

I due bambini, due fratellini che frequentano uno la scuola media e l'altro l'elementare, sono rientrati dalla Cina con la loro famiglia nella giornata di domenica. A quanto pare il loro volo ha fatto scalo in Grecia e poi sono rientrati a Maddaloni, dove risiedono. 

Il ritorno ha allarmato i genitori degli altri alunni che frequentano la scuola e che hanno chiesto un incontro con la preside Suppa. "Abbiamo parlato tranquillamente e spiegato che non c'è nessun problema - ha detto la dirigente scolastica - I due bambini sono rientrati domenica ma non presentano alcun sintomo. Comunque sia al momento non sono ancora rientrati a scuola. Li ho sentiti e stanno bene ma mi hanno spiegato che non verranno per qualche giorno per stare più tranquilli. L'incontro con i genitori è servito a dare un po' di serenità rispetto a paure che, sia pur giustificate, sono irrazionali".

La preside Suppa ha ribadito che "non ci sono provvedimenti di esclusione dalle attività didattiche".  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Psicosi Coronavirus a scuola per il rientro di 2 bambini dalla Cina

CasertaNews è in caricamento