Ponte sequestrato, tavolo tecnico in Provincia. Fissato anche l'incontro al Ministero

Magliocca vorrebbe eseguire i lavori in danno alla Regione, si studiano le carte per trovare una soluzione definitiva

Il ponte di Grazzanise sul Volturno sequestrato

Si è riunito un tavolo tecnico presso la provincia di Caserta per discutere del sequestro preventivo di parte del ponte sul fiume Volturno, a causa del cedimento di un argine. Presenti il Commissario Aldo Aldi in rappresentanza del Comune di Grazzanise, il Presidente della provincia Giorgio Magliocca, i tecnici dell’autorità di bacino e Teresa Cerchiello, segretario del Partito democratico di Grazzanise. 

Si sta lavorando da giorni, grazie anche al lavoro della Cerchiello e del commissario Aldi, per una rapida soluzione al problema. Dalla Regione Campania, grazie agli interventi di Nello Mastursi e Stefano Graziano, hanno comunicato che l'Ente regionale sarebbe disponibile a finanziare i lavori a seguito di un tavolo tecnico con la procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, la Provincia e l’autorità di bacino che dovrebbe quantificare il danno. Sia la segretaria generale dell’autorità di bacino Vera Corbelli che la responsabile regionale del genio civile si sono rese disponibili all’immediato intervento.

Mentre per ora il presidente Magliocca sarebbe intenzionato ad eseguire i lavori come Provincia per poi porli in danno alla Regione Campania.

Dopo la riunione in Provincia è previsto un ulteriore incontro, martedì prossimo (28 luglio) convocato dal sottosegretario Margiotta presso il Ministero delle Infrastrutture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento