Protezione civile in standby da 7 anni

Il caso tornato alla ribalta dopo gli allagamenti per il maltempo

Il nucleo fermo da oltre 6 anni

Che fine ha fatto la Protezione civile di Gricignano di Aversa? Un argomento che è tornato di prepotenza sulla bocca di numerosi cittadini di Gricignano dopo le ultime emergenze climatiche che hanno colpito la città e che purtroppo non ha avuto ancora una risposta.

Basti pensare che era il 20 gennaio 2011 quando la commissione straordinaria, composta dal prefetto Attilio Visconti, dal viceprefetto Ilaria Tortelli e dal dottor Goliardo Miniati, decise di far partire il bando di selezione dei volontari del Nucleo Comunale di Protezione Civile. Parteciparono tanti giovani ma anche tanti professionisti del territorio che decisero di avviare un percorso, anche di formazione, per far sì che anche Gricignano di Aversa potesse avere il suo nucleo di Protezione civile.

Dopo un primo entusiasmo si arrivò al voto del 2012 che premiò Andrea Moretti che immediatamente si attivò per velocizzare la procedura e attivare, anche ufficialmente, il gruppo. Delegò il vicesindaco Andrea Aquilante di seguire i lavori e dopo qualche ‘vertice’ si decise anche di dare scegliere un coordinatore. Il numero 2 dell’Ente decise di affidare questo compito a Luigi Viglione, fratello dell’attuale consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle Vincenzo, che però dopo qualche incontro non ha praticamente mai fatto partire effettivamente il Nucleo con zero interventi a favore della popolazione.

Le piogge e gli allagamenti hanno fatto tornare alla ribalta anche la necessità di istituire la Protezione civile anche a Gricignano, come accaduto ad esempio a Cesa, dove invece i volontari sono attivi e lavorano in ogni campo, dalla formazione agli interventi veri e propri di sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Della Protezione civile di Gricignano invece è rimasto solo il nome, e tanti cittadini, anche attraverso i social, hanno manifestato il loro desiderio di far inserire nei programmi delle prossime liste proprio questo obiettivo. Chissà chi si farà portavoce di questo desiderio, e se, soprattutto, questo obiettivo sarà finalmente raggiunto...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento