Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità Casal di Principe

Protesta per difendere le case che la Procura vuole abbattere | FOTO

Sit in in via Ancona a Casal di Principe dopo le dimissioni del sindaco Renato Natale

E' una giornata di tensioni a Casal di Principe dove domani dovrebbe essere data esecuzione all'ordine di abbattimento di due case abusive in via Ancona. In serata un gruppetto di cittadini (pochi a dir la verità) ha iniziato un sit in di protesta lungo la strada. Sul posto c'è il presidio delle forze dell'ordine che continuano a monitorare la situazione relativa all'ordine pubblico.

La questione delle case di via Ancona ha provocato le dimissioni del sindaco Renato Natale che si è visto negare dalla Procura il differimento delle operazioni di 100 giorni. Il primo cittadino aveva chiesto tempo per poter 'adeguare' un bene confiscato che sarebbe poi destinato ad ospitare una famiglia con 4 figli che si ritroverebbe senza un tetto sopra la testa in seguito all'azione delle ruspe. Di fronte al 'neit' del Palazzo di Giustizia Natale ha rassegnato le dimissioni, intese come "gesto di lotta". 

Un gesto forte dinanzi al quale in tanti hanno manifestato sentimenti di solidarietà, dal Pd al Movimento 5 Stelle. Ed il caso finisce sulla scrivania del Ministro Marta Cartabia alla quale il senatore dem Franco Mirabelli ha chiesto "di intervenire per chiedere venga dato il tempo all’amministrazione di Casal di Principe per completare la ricerca di soluzioni per le famiglie interessate e poi procedere all’esecuzione. Resta il problema che abbiamo già sollevato con una precedente interrogazione di garantire ai comuni come Casal di Principe le risorse necessarie per procedere agli abbattimenti senza svuotare le casse municipali e penalizzare l’intera collettività". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta per difendere le case che la Procura vuole abbattere | FOTO

CasertaNews è in caricamento