Mercoledì, 29 Settembre 2021
Attualità Parete

Roghi tossici, gli attivisti tornano in strada: "Vogliamo vivere"

Manifestazione di protesta contro la Terra dei Fuochi. Appuntamento alle 17

Una mobilitazione generale per l’ambiente. Il Comitato Kosmos e il Comitato cittadino "Parete Basta Roghi” aderiscono e promuovono la manifestazione del 26 settembre contro la Terra dei Fuochi.

"L’estate volge al termine ma non termina invece la stagione di fuochi tossici, delle fiamme che avvolgono le nostre città bruciando rifiuti e scarti di materiale industriale - sottolinea in una nota il comitato paretano - Brucia il nostro futuro nell’immobilismo disarmante di istituzioni e enti di controllo. Al problema dei roghi, questa estate, si è aggiunta una tremenda puzza nauseabonda che quotidianamente invade le nostre città, nessun comune escluso. Miasmi sui quali ancora non è stata fatta luce, ma che hanno comunque acceso un riflettore sui tanti, troppi, impianti di smaltimento di rifiuti che insistono su questo territorio e che mettono indiscutibilmente a nudo le incapacità di gestione del ciclo dei rifiuti nella sua interezza".

"Ci siamo ripromessi di unire le nostre comunità sotto la bandiera della tutela ambientale, ce lo promettiamo ogni giorno di battaglia, ce lo siamo promesso in questi mesi durante i quali i nostri attivisti sono impegnati giorno e notte per contribuire a fare chiarezza - aggiunge - Ce lo siamo promesso in risposta alla scelta della giunta regionale di costruire un nuovo e ulteriore impianto, per il trattamento delle balle di Taverna del Re, ancora sul nostro territorio. Ci siamo promessi di tornare per le strade, tra la gente, con la gente, per le ragioni descritte e per il male che è stato fatto a questa terra, perché sia fatta luce, per il diritto all’aria, al mare, alla terra, alla vita".

Il 26 settembre, alle ore 17, gli attivisti torneranno tra le strade, attraverso il coordinamento di quattro cortei (punti di partenza: Villa comunale di Giugliano in Campania; Chiesa di San Matteo a Ponte Riccio; piazza Rosselli a Qualiano; villa comunale di Parete in via Caduti sul Lavoro) che si ricongiungeranno a via Santa Maria a Cubito (nei pressi del mercato ortofrutticolo). A seguire si terrà un’assemblea pubblica.

"In questo modo tutta l’area vasta avrà l’opportunità di aderire partendo dal punto di inizio più vicino al proprio comune - spiega il Comitato cittadino "Parete Basta Roghi” - Torniamo in strada per ribadire a gran voce l’esigenza di invertire la rotta nella gestione ambientale. L’appello è rivolto a tutti: cittadini, associazioni, comitati, enti, istituzioni, perché su questo territorio si pone un problema di salute pubblica non più rinviabile, soprattutto alla luce della certificata correlazione tra inquinamento ambientale dato dal cattivo smaltimento dei rifiuti e malattie tumorali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roghi tossici, gli attivisti tornano in strada: "Vogliamo vivere"

CasertaNews è in caricamento