La protesta dei ‘cittadini abbandonati’ arriva sulla Rai

L’atto di accusa in tv dei residenti della zona Nato di Gricignano

I residenti della zona Nato intervistati dalla Rai

Sono scesi per le strade i nuovi gricignanesi, i residenti della zona Nato che da settimane sono in protesta contro l’amministrazione locale per la situazione ambientale ed urbanistica in cui versa da anni il paese. Ad accendere i riflettori su quella zona residenziale completamente dimenticata dal Comune anche la troupe della Rai che ha documentato i disservizi lamentati dai cittadini.

Portavoce del generale malcontento Marcello Damiano, che ha manifestato, assieme ad un gruppo nutrito di concittadini, ancora una volta le mancanze mai ottemperate: “Che fine ha fatto la piscina? Dov’è la chiesa? Dove l’area giochi? E il parco commerciale? – si sono chiesti i residenti della zona Nato - Dov’è quella tutela dell’ambiente, il potenziamento della raccolta differenza e l’apertura di un’isola ecologica tanto proclamate in campagna elettorale? Perché le nostre strade, di cittadini che pagano le tasse, non sono pulite? Perché l’illuminazione è attaccata sui nostri condomini? Perché non è stata sbloccata l’assicurazione di 5 milioni di euro, scaduta già nel 2015, per il completamento delle opere non ultimate? Dove è finita la programmazione dei futuri insediamenti industriali dibattuti nelle piazze in occasione dell’acquisizione di un voto?”.  Una protesta e un dissenso che campeggia da giorni sui sui social, ma a questi interrogativi ancora non è stata data una risposta.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

  • Un generale dei carabinieri nel Comune guidato dal commissario

Torna su
CasertaNews è in caricamento