Bloccato il servizio di trasporto dei disabili, sit-in davanti al Municipio

La 'protesta' organizzata dal fondatore dell'associazione 'Bambini Simpatici e Speciali'

Michele Pisano e la sua associazione 'Bambini Simpatici e Speciali'

Ad Orta di Atella è stato nuovamente bloccato il servizio di trasporto dei disabili. Michele Pisano, fondatore dell’associazione “Bambini Simpatici e speciali” ha indetto una manifestazione di protesta che si terrà oggi alle 16 proprio sotto la sede dell’amministrazione comunale.

"Il trasporto è fermo dal 2 Gennaio ed il contratto tra l’amministrazione e la ditta dei trasporti è scaduto il 31 Dicembre – spiega Michele Pisano –. Non è previsto alcun rinnovo perché l’amministrazione deve arretrati alla ditta; le risposte che riceviamo sono sempre uguali, ovvero che purtroppo non ci sono fondi, e noi nel frattempo dobbiamo autofinanziarci e provvedere noi al trasporto dei ragazzi che hanno bisogno di fare terapie specifiche".

Il trasporto è quindi fermo ormai da più di dieci giorni e l’amministrazione non ha dato alcuna tempistica né tantomeno previsioni di risoluzioni concrete del problema. Questo è solo uno dei molteplici motivi che spinge l’associazione di Michele Pisano a scendere in piazza e manifestare, chiedendo una soluzione efficace per il bene dei ragazzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Antonietta, l'ingegnere casertano che ha rifiutato le offerte del Nord ed ha reinventato l’Ingegneria Clinica della Federico II

  • Caterina Balivo ad Aversa tra piatti da lavare e gran caldo

  • Violento temporale sul casertano: strade allagate. E' già caos | FOTO E VIDEO

  • Bomba di caldo, ecco le città casertane più ‘hot’. Ma c'è in arrivo la pioggia

  • Il pentito: "Ho permesso di spacciare nella piazza che i Belforte mi avevano lasciato dopo gli omicidi"

  • Il compagno di scuola pentito: "Autorizzato a spacciare con una mia lettera"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento