menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La protesta in autostrada

La protesta in autostrada

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

La mediazione del prefetto decisiva per chiudere la giornata di protesta degli ambulanti

Dopo 10 ore di blocco gli operatori dei mercati hanno 'smontato' il presidio in autostrada cominciato stamattina per protestare contro le chiusure delle fiere.

Una giornata lunga sul fronte della protesta che si è conclusa solo grazie alla mediazione del prefetto di Caserta Raffaele Ruberto che è riuscito a portare fino a Roma, all'attenzione del sottosegretario per lo Sviluppo Economico Pichetto Fratin, il grido degli ambulanti. "Chiediamo la riapertura immediata dei mercati - fa sapere Stefano dell'associazione Mercati Liberi - Chiediamo una modifica del Dpcm che ci consenta di riaprire anche in zona rossa. Tra aperture e chiusure stiamo andando avati così da un anno. Non ne possiamo più. Se non avremo risposte la nostra protesta continuerà". 

Nel corso della giornata una delegazione degli ambulanti ha incontrato anche il vicepresidente della Regione Fulvio Bonavitacola e l'assessore al ramo Marchiello. "Abbiamo chiesto che la Regione faccia in modo che i Comuni si allineino alle decisioni perché quando siamo passati in zona arancione molti sindaci hanno disposto con proprie ordinanze la chiusura delle fiere". Altra questione posta all'attenzione è quella relativa al pagamento della Tosap, sospeso fino a fine marzo, con molti Comuni che già sono passati al battere cassa. "Non siamo disposti a pagare un suolo dove non ci è stato possibile lavorare", concludono. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento