Il Comune vuole piazzare 72 telecamere e chiede finanziamento di quasi 700mila euro

La giunta approva il progetto: avranno anche il lettore delle targhe

La giunta comunale di Casaluce ha approvato il "Progetto Integrato di Sicurezza Urbana mediante impianto di videosorveglianza sul Territorio comunale Casaluce Sicura 4.0+”. 

“Il progetto, realizzato dall’UTC e Area Vigilanza ci permette di partecipare al bando del ministero dell’Interno per la realizzazione di un impianto di videosorveglianza di nuova generazione che costituisca strumento di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria, oltre al senso civico relativo alla vivibilità (es. sversamento illeciti dei rifiuti) e viabilità su tutto il territorio” spiega il sindaco Antonio Tatone

“È una opportunità che non possiamo perdere, infatti, il progetto rientra in uno dei punti programmatici di questa amministrazione. Il primo ho firmato con il Prefetto di Caserta il "Patto per l'attuazione della sicurezza urbana" ai fini della presentazione del progetto di video sorveglianza, secondo le previsioni di cui al Decreto Ministeriale. Per dare maggiore supporto al progetto appena approvato, abbiamo previsto una quota di compartecipazione pari al 10% sull’intero importo richiesto. Il finanziamento totale richiesto è di circa 681.000 euro e prevede l’istallazione su tutto il territorio comunale (centro urbano, periferie e confini territoriali) di un totale di 72 telecamere suddivise in Videosorveglianza e lettori targa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato il dj Joseph Capriati: il padre arrestato per tentato omicidio

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Joseph Capriati operato in ospedale. Ricostruita la lite in casa col padre

  • Caserta in ansia per Joseph Capriati, il dj più famoso da Ibiza agli Usa

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

Torna su
CasertaNews è in caricamento