Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Progetto prima approvato e poi ‘bocciato’: guerra giudiziaria tra 2 Enti

Il Comune di Letino porta il Gal Casertano dinanzi al Consiglio di Stato

Comune di Letino e Gal Alto Casertano ai ferri corti: si finisce dinanzi al Consiglio di Stato. Il pomo della discordia è un bando pubblicato dal Gal Alto Casertano che prevedeva in pratica il restauro, la valorizzazione e la fruibilità dal punto di vista culturale, architettonico e turistico dell'antico Borgo di Letino. Questo accade nel settembre 2019.

Nel luglio 2020 veniva approvata la graduatoria provvisoria all'esito del quale il progetto candidato dal comune di Letino veniva classificato al primo posto della graduatoria. Ma dopo 5 mesi, nel dicembre 2020, "del tutto immotivatamente" (come si legge nella delibera di giunta firmata dal sindaco Pasquale Orsi e dagli assessori Cristinzo Oliviero e Alfonso Orsi) "il progetto presentato dal comune di Letino veniva retrocesso al 5 posto in graduatoria come ammissibile e primo non finanziabile".

Quindi visto che "l'attività posta in essere dal Gal Casertano non è conforme al bando" si è deciso di procedere in ogni grado di giudizio. C'è stato un primo rigetto del Tar ma "le motivazioni non sono condivisibili" e quindi si procederà dinanzi al Consiglio di Stato con l'avvocato Umberto Gentile che si occuperà del caso e farà valere le regioni del comune di Letino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto prima approvato e poi ‘bocciato’: guerra giudiziaria tra 2 Enti

CasertaNews è in caricamento