Attualità Pietravairano

Il Ministero approva tre progetti del Consorzio: 90 milioni di euro dal Pnrr

Della Rocca: "Serviranno per convertire alle nuove tecnologie gli impianti di distribuzione dell’acqua nel comprensorio del Sannio Alifano"

Il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali ha dichiarato ammissibili, e finanziabili con i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, tre progetti esecutivi presentati dal Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano per la conversione irrigua degli impianti a servizio del comprensorio. I tre interventi candidati a finanziamento dall’amministrazione presieduta da Franco Della Rocca, attraverso il Crea, sono stati dichiarati strategici nel settore delle infrastrutture irrigue ammissibili a finanziamento con i fondi del Pnrr.

Nello specifico, i progetti del Sannio Alifano riguardano la conversione della rete irrigua in destra del Fiume Volturno - Piane di Pietravairano, Baia e Latina, Dragoni e Alvignano - progetto esecutivo I Lotto, per 11.370.144,92 euro; la conversione della rete irrigua in destra del Fiume Volturno - Piane di Pietravairano, Baia e Latina, Dragoni e Alvignano - progetto esecutivo II Lotto, per 56.080.561,10 euro; ed, infine, la conversione della rete irrigua in sinistra del Fiume Volturno - Piana Alifana - Zona Media - progetto esecutivo, per 24.355.816,70 euro.

La triade di interventi sarà ora sottoposta a controllo da parte del Ministero per la verifica delle condizioni di finanziabilità ai termini di legge. Il provvedimento adottato dal Mipaf si inquadra nella Missione 2 Componente 4 (M2C4) del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), denominata "Investimenti nella resilienza dell'agrosistema irriguo per una migliore gestione delle risorse idriche".

“I progetti che sono stati dichiarati oggi ammissibili a finanziamento per oltre 90 milioni di euro, risultano strategici per la politica di miglioramento del servizio irriguo che il nostro Consorzio di Bonifica, con il lavoro fondamentale della struttura tecnica interna, sta portando avanti per convertire alle nuove tecnologie i nostri impianti di distribuzione dell’acqua nel comprensorio del Sannio Alifano. Potremo così affrontare al meglio i diversi cambiamenti climatici, la necessità di garantire sostenibilità e maggiore efficienza del servizio, l’opportunità di innovare l’impiantistica coniugando tutela ambientale e competitività sul mercato globalizzato”, dichiara il presidente Della Rocca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Ministero approva tre progetti del Consorzio: 90 milioni di euro dal Pnrr

CasertaNews è in caricamento